TERAMO – Il Tar Abruzzo accoglie la richiesta di sospensiva presentata dell’impreditore Marco Finori relativa all’acquisto delle quote della Gran Sasso Teramano.

Il tribunale amministrativo ha, di fatto, sospeso la stipula del prossimo rogito, in attesa di entrare nel merito e di pronunciarsi di conseguenza. A questo punto la vicenda del passaggio di proprietà della GST, con contestuale acquisto degli impianti di risalita di Prati di Tivo, si ingarbuglia sempre di più…

Decreto TAR L’Aquila