TERAMO, VOLANO PAROLACCE NELLA CHAT DEDICATA: RIUNIONE DI MAGGIORANZA ACCESA CON “DIKTAT” COMPORTAMENTALI

TERAMO – Riunione di maggioranza in Comune, indetta stamane di tutta fretta. Si terrà dopo le 13:00. Per discutere di cosa? Non è dato saperlo. Più o meno. Certamente non sarà per un brindisi di Natale; rumors attendibili parlano di violenti liti nella chat di WhatsApp, del gruppo di maggioranza. All’apparenza motivi puerili, sciocchi, ma che possono creare nuove scintille all’interno di un gruppo già in fibrillazione.  Qualche giorno fa la riunione era stata indetta per questioni di natura amministrativa, anche con alcuni screzi tra il PD e Teramo 3.0, questi ultimi accusati di alcuni eccessi nella comunicazione social web. Certo, forse sarebbe il caso, per taluni, di far rientrare il tutto nell’alveo delle reali problematiche cittadine, cercando di non dare peso a questioni non attinenti ai problemi del capoluogo, magari cercando di superare anche le varie evidenti suscettibilità.

AGGIORNAMENTO:  Confronto forte e acceso ma con toni rispettosi. Discussione tornata sui toni civili, quest’oggi nel corso della riunione di maggioranza, dove si è cercato di trovare una linea comune sui temi da affrontare. Un confronto durato poco più di un’ora. Vedute diverse anche sulla comunicazione avevano fatto si che, alcune parole “gentili” fossero state proferite in chat, ieri sera e questa mattina, da alcuni membri del PD nei confronti di taluni, tacciati di non “uniformarsi” al pensiero comune.  Da specificare che questa volta non era il gruppo di Teramo 3.0 coinvolto nella “querelle”. Nel confronto odierno, è stato fornito nuovamente qualche “consiglio” comportamentale, proprio in relazione all’uniformità di pensiero e vedute che, secondo taluni e alcuni no, la maggioranza dovrebbe portare avanti.

Read Previous

IN CASA TERAMO CALCIO C’È UN’INFORMAZIONE GRADITA PIÙ DI ALTRE

Read Next

POLO SCOLASTICO GIULIANOVA: COMITATO GENITORI CHIEDE AL PREFETTO DI SOSPENDERE BANDI ED APRIRE CONFRONTO