LA BANCA DEL PICENO ADERISCE AL GRUPPO ICCREA. DINO PEPE: “TANTE SFIDE DA VINCERE INSIEME”

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il 16 dicembre, al PalaRiviera di San Benedetto del Tronto si è svolta l’Assemblea Straordinaria della Banca del Piceno: l’assemblea della Banca del Piceno ha approvato tutti i punti all’ordine del giorno aderendo al Gruppo ICCREA. Le decisioni assunte dai soci permettono così di dare attuazione anche nella Banca del Piceno al progetto di autoriforma previsto dalla normativa che cambierà il credito cooperativo.

“L’Assemblea del 16 dicembre – sottolinea il Presidente della Banca del Piceno Aldo Mattioli –ha segnato la fase finale del processo di riforma del Credito Cooperativo ed allo stesso tempo è l’inizio di una svolta epocale. Insieme alle altre 142 banche di Credito Cooperativo che hanno aderito al Gruppo ICCREA entriamo a far parte di quello che sarà il quarto gruppo bancario italiano e la Banca del Piceno, per patrimonio, raccolta e impieghi sarà la ventisettesima banca. La sfida che ci attende è quella di restare la banca del territorio e della comunità: per questo motivo, l’assetto societario della Banca del Piceno non cambia”.

Oggi, la Banca del Piceno ha una struttura commerciale composta da 35 filiali situate tra le Marche e l’Abruzzo, per competenza opera da Civitanova Marche a Giulianova. È dunque di territorio che ha parlato, nel suo intervento, anche l’Assessore della Regione Abruzzo Dino Pepe, il quale ha dichiarato che “la Banca del Piceno è importante soprattutto per l’identità territoriale. Grazie al senso della responsabilità territoriale delle Bcc e della Banca del Piceno, la comunità di Torano alla fine degli Anni Novanta è stata aiutata. Avremo tante sfide da vincere insieme, come quelle legate alla ricostruzione dopo il terremoto”.

Il Vicepresidente Vicario della Banca del Piceno,Mariano Cesari, ha assicurato che “la Banca del Piceno vuole essere protagonista per almeno altri 120 anni. Quello che abbiamo fatto oggi è creare una banca del territorio. Quado abbiamo realizzato la fusione, la Banca d’Italia ci aveva dato dei compiti ben precisi e, venerdì, proprio la Banca d’Italia ci ha detto che gli esami sono tutti superati in maniera estremamente positiva”.

Ai giovani si è rivolto il Vicepresidente della Banca del Piceno Claudio Censori, augurandosi di vedere quelli presenti all’Assemblea tutti in prima fila anche a festeggiare i 150 anni della Banca.

Franco Leone Salicona, il Direttore Generale della Banca del Piceno ha concluso il suo intervento ricordando che “tanti sono stati i compiti che abbiamo svolto quest’anno e li abbiamo affrontati tutti: voglio ringraziare i miei colleghi che hanno lavorato con resilienza, abnegazione e professionalità. Vi chiediamo di essere aiutati a crescere: abbiamo effettuato una complessa riorganizzazione operativa mettendo al centro sempre il socio e il nostro cliente. Non è solo il nostro obiettivo ma è anche quello del Gruppo ICCREA. Per essere solidali, bisogna essere prima solidi”.

Nella stessa giornata, si è svolta la quindicesima edizione della Festa del Socio, con la consegna di 181 Borse di Studio a Soci e figli dei Soci. Sono stati premiati, con delle onorificenze, anche 153 soci iscritti da venticinque e cinquant’anni.

Read Previous

BOLKESTEIN, FABRIZIO DI STEFANO: “BENE PROROGA CONCESSIONI BALNEARI. ADESSO SUPERARE DIRETTIVA”

Read Next

COLONNELLA, PD SU SCUOLA: “NEANCHE UN VETRO L’AMMINISTRAZIONE RIESCE A SOSTITUIRE”