Breaking News :

Jova Beach Party, le richieste di chiarimento sui 25mila euro di fondi pubblici fanno scappare la Giunta dal Consiglio

L’AQUILA – Nessuna risposta dalla regione Abruzzo sui 25 mila euro di soldi pubblici erogati ad un evento privato e a pagamento come quello del Jova Beach Party  tenutosi a Montesilvano lo scorso settembre. La giunta ha preferito disertare l’aula del  Question time previsto oggi in sede di Consiglio regionale lasciando l’interpellanza del Consigliere regionale Pietro Smargiassi senza risposta “Scappare è l’atteggiamento di chi non sa dare risposte. Quello che è accaduto oggi in consiglio è l’ennesima mancanza di rispetto, sia verso le opposizioni che svolgono il loro ruolo di controllo all’interno delle istituzioni, sia verso tutti quei cittadini che inconsapevolmente hanno finanziato un evento a cui non hanno partecipato o, ancora peggio, hanno partecipato pagando profumatamente un biglietto …due volte.  La domanda che abbiamo posto al presidente è semplice:  visto che Regione Abruzzo ha voluto contribuire alle attività organizzative del Jova Beach, attingendo da risorse dedicate al servizio Emergenze Protezione Civile,  volevamo capire se c’è un rendiconto  di come questi fondi sono stati utilizzati e per quale tipologia di interventi di Protezione Civile posti in essere dal comune di Montesilvano. Volevamo anche capire con quali criteri la cifra di 25 mila euro sia stata valutata congrua. Scegliere di prendere fondi pubblici per le emergenze e destinarli ad un evento privato a pagamento non può prescindere poi dal fornire  queste risposte. Una cosa è certa, noi vigileremo affinché siano date a noi e a tutti i cittadini” conclude Smargiassi.

 

Read Previous

Fondazione Tercas, Verzilli pungola D’Alberto: la sua una battaglia di retroguardia senza fondamento, lo attendo in Consiglio

Read Next

Teramo, lo scheletro del neolitico resta in via Raneiro sigillato (per ora): polemiche sugli scavi