TERAMO – La centrale operativa del 118 sarà trasferita nel complesso Asl di Contrada Casalena dove sorgerà, comunque, un’altra struttura Covid. Lo ha dichiarato corso dell’intervista rilasciata nel format di Teleponte “Dentro la Notizia”, il coordinatore dell’UCAT, dottor Giandomenico Pinto. Da mesi il 118 sembrava destinato ad essere trasferito all’ex Sanatorio, invece a quanto sembra la collocazione sarà altrove.

Sono state fatte delle valutazioni, dice Pinto rispondendo sul 118, la scelta dipende dagli spazi a disposizione. Tutto è legato alle necessità tecniche. Si sta lavorando su questo e il 118 dovrebbe essere spostato“.

E nell’ottica dell’incrementare il servizio dei tamponi, come richiesto dal Presidente Marsilio e dai Sindaci del territorio ai direttori generali, la Asl si sta riorganizzando sempre a Casalena, dove già c’è la sede del Siesp. “Si sta attrezzando una struttura fissa apposita per il servizio tamponi nella modalità drive-test. Si darà la possibilità a chi ne sentirà il bisogno di avere una struttura fissa dove poter andare con l’autovettura, fare il tampone veloce e andare via“.

Per gli altri territori si sta mettendo a disposizione un camper, che girerà per le zone costiere, per effettuare screening e tamponi. Sarà presente soprattutto lungo la costa. E’ una richiesta che arriva direttamente dai Sindaci. Sarà utilizzato soprattutto sugli operatori turistici.