Calcio, Teramo: gente che non molla? Hadziosmanovic & Malotti

TERAMO – Una cosa è certa; il Teramo Calcio sta lavorando sodo in questa fase che precede sia la ripresa del campionato, sia un mese, il prossimo, nel quale si giocherà due volte a settimana. La sosta lunga, da questa angolazione, non è stata assolutamente negativa: per il Teramo ha agevolato soprattutto le tempistiche imposte dai movimenti di mercato, non ancora portati a termine, peraltro.

In diversi si sono chiesti se Federico Guidi, alla luce delle novità ultime in organico, varierà il proprio modulo tattico e la domanda è stata posta sia a Cristian Hadziosmanovic sia a Manuele Malotti. Il primo: “Con l’eventuale 3-5-2 non avrei alcuna difficoltà” mentre l’esterno destro dal piede invertito ammette che, forse, ne uscirebbe penalizzato almeno un po’. Sulla precarietà di una classifica, invece, per certi versi anche preoccupante, Malotti afferma che “…é comunque corta, ma siamo coscienti del fatto che dobbiamo migliorarla così come siamo convinti di riuscirci“.

Insomma, nonostante tutto, i due appaiono ottimisti. Hadziosmanovic: “Puntiamo decisamente a centrare direttamente la salvezza e la gara di Pesaro è quella giusta per provare a vincerla e per lanciare un segnale molto forte a tutti“.

Si è anche parlato della società e di come siano state vissute, all’interno dello spogliatoio, le diverse situazioni. Per Malotti “…nessun alibi. La società ha fatto il proprio e noi ne siamo pienamente coscienti“. Sul proprio rendimento in campionato (19 presenze e 3 reti, lo score -ndr -), invece, afferma: “Personalmente avrei potuto fare qualche goals in più, anche se ci sono 2 pali che gridano ancora vendetta“.

La testa è comunque già a Pesaro. Rivalità calcistiche a parte, è una di quelle sfide da non poter fallire, soprattutto per Hadziosmanovic, anche ex del confronto: “Se riusciremo ad affrontare la partita con la giusta mentalità possiamo vincerla. Cosa mi aspetto dai tifosi pesaresi? Non saprei, ma anche lì ho dato sempre il massimo, come cerco sempre di fare ovunque“, mentre per Malotti il pensiero va indirizzato ai tifosi biancorossi: “Meriterebbero davvero ben altro. Ce la metteremo tutta per renderli felici“.

E che così sia.

Read Previous

Crescita e competitività aziende turistiche alberghiere: siglato accordo tra BPER e Confindustria

Read Next

Ferrovia Pescara-Roma: Marsilio ottiene un incontro con RFI