FOTO | Castellalto, nuova area giochi per la scuola dell’infanzia all’IC “Margherita Hack”

CASTELLALTO – La gioia negli occhi e i canti intonati dai bambini della Scuola dell’Infanzia di Villa Torre hanno inaugurato la nuova area giochi presso la Scuola Primaria di Petriccione, a Castellalto. Il Dirigente Scolastico, Simona Piantieri e il Sindaco di Castellalto, Vincenzo Di Marco, hanno accolto nel cortile della Scuola Primaria di Petriccione i genitori degli alunni della Scuola dell’Infanzia di Villa Torre per presentare loro la nuova area giochi: uno spazio ben organizzato e sicuro destinato al gioco, alla socialità e alle attività didattiche.

La struttura è frutto di una progettazione fortemente voluta dal Dirigente e la sua realizzazione, sebbene sia stata curata dall’Istituto Comprensivo, è comunque il risultato di un lavoro sinergico tra l’Amministrazione comunale e la scuola la cui collaborazione, come ha più volte sottolineato il Dirigente Scolastico, è stata da sempre proficua. Il taglio del nastro ha aperto la porta dell’area giochi ai piccoli alunni della Scuola dell’Infanzia che, con entusiasmo e impazienza, hanno sperimentato i diversi giochi: la mongolfiera, la campana, gli scivoli, i cubi. Priorità assoluta è stata data alla sicurezza, infatti l’area di 100 mq è coperta da due pergolati, recintata e dotata di una pavimentazione anticaduta.

È stato un momento di festa per la scuola e la comunità di Castellalto perché ancora una volta l’Istituto Comprensivo “Margherita Hack”, dietro l’attenta regia e la cura del Dirigente Scolastico, ha dimostrato prontezza nel saper rispondere ai bisogni educativi e formativi degli alunni con uno sguardo competente e attento al benessere del bambino. E la vivacità e la gioia dei piccoli mentre saltellavano tra i giochi ne è stata la dimostrazione.

Read Previous

Teramo, Corona anche su fondi PEEP e PIP mal distribuiti

Read Next

Elezioni Roseto, Nugnes: “Più fondi per i servizi all’infanzia e per l’assistenza scolastica”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: