TERAMO – Il presidio continua, i lavoratori non mollano, è necessario un tavolo ministeriale al più presto per evitare di perdere clienti e commesse con la conseguente autodistruzione dell’azienda. Così questa mattina, alla manifestazione dei sindacati per il lavoro nella provincia di Teramo i rappresentanti della Betafence di Tortoreto.

“Non abbiamo novità, ma alziamo il tiro – ha annunciato Marco Boccanera della Fim CISL – Non possiamo permetterci di attendere ‘giochi politici’ (e il riferimento è al referendum per cui si voterà nei prossimi giorni, ndr) La prossima settimana una nostra delegazione si recherà sotto Palazzo Chigi, per cercare di scrollare il Presidente Conte e avere da lui un impegno perché si arrivi a una data certa per la riunione del tavolo ministeriale a stretto giro. E’ poi necessario che il Ministero dello Sviluppo Economico convochi anche la Carlyle (il gruppo all’acquisizione della Betafence, ndr), che non si è mai seduta al tavolo delle contrattazioni”.

 

ASCOLTA MARCO BOCCANERA