NERETO – I Carabinieri di Nereto nell’ambito dell’attività di controllo del territorio hanno dato esecuzione al provvedimento di carcerazione di pene concorrenti – emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Teramo – nei confronti di C. G. 45enne, domiciliato a Nereto.

L’uomo, condannato in via definitiva per i reati continuati – in concorso – di ratto a fine di libidine e ratto di persona minore di anni 14 o inferma, commessi in Pescara nel 1992, dovrà espiare la pena detentiva residua complessiva di anni (sette), mesi 4 (quattro) e giorni 15 (quindici) di reclusione.

Lo stesso, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Vasto.