ROSETOE’ un messaggio accorato e partecipato quello lanciato dal Commissario Straordinario per l’Abruzzo e Consigliere Federale FIB (Federazione Italiana Bocce) Gregorio Gregori, al mondo bocciofilo abruzzese. 

“Nonostante tutte le attività siano state sospese da oltre un mese, sono in contatto costante con i coordinatori provinciali, i presidenti di società e i vari referenti del territorio. Avevamo in corso tanti progetti legati ai settori giovanile, femminile e paralimpico e si sono interrotti bruscamente a causa della pandemia. Spero che una volta passata l’emergenza, si possa riprendere da dove abbiamo lasciato – ha spiegato il Commissario Gregori, continuando- Sono tanti gli interrogativi che ci stiamo ponendo per affrontare al meglio la situazione e cercheremo di trovare le soluzioni giuste”.

Per mantenere un dialogo vivo e continuo con il territorio, il Commissario incontrerà in video conferenza i coordinatori provinciali, i presidenti di società e tutte le figure che ruotano intorno all’attività federale.

“La Federazione ha sempre dato prova di essere una grande famiglia e lo sta facendo anche in questa circostanza. Una famiglia unita nel dolore per le moltissime perdite causate dal Covid 19 tra i tesserati, ma unita anche nella speranza verso il futuro” ha concluso Gregorio Gregori.