Supergol, Teramo in picchiata: nessuno è esente da colpe

TERAMO – Se c’era rimasto il vanto di mantenere inviolato il “Bonolis”, adesso è svanito, ma non perché a vincervi sia stato il Bari o l’Avellino, ma… il Potenza che, con tutto il rispetto dovuto a chi ha meritato, non avrebbe mai dovuto manifestare tale e tanta superiorità, anche contro un Teramo rimaneggiato per proprie colpe e non per altre, vero Vitturini e Piacentini?

Tra le proprie, come se non bastasse, inseriamo anche gli infortuni di Birligea, che ha retto il campo per meno di 400 secondi, e di Di Matteo, che dopo 17 mesi di inattività, non avrebbe dovuto giocare tutto quel tempo!

Vogliamo aggiungere anche le responsabilità tattiche di Paci? In una nota a firma di Diego Di Feliciantonio, pubblicate in ekuonews, sono illustrate, ma è indubbio che se i meriti sono di tutti quando le cose vanno bene, i demeriti vanno comunque condivisi tra gli stessi attori se vanno male, o addirittura malissimo.

Che in un lasso di tempo lungo tre mesi, vadano malissimo, è sotto gli occhi di tutti, al pari della miseria di media punti raccolta, che è di 0,78 per partita. E’ una media inferiore a 30 punti complessivi, in un torneo a venti squadre!

———————————————————————–

Appuntamento stasera, dalle ore 21:00, su Teleponte (Lcn 15 ed Lcn 117 del D.T.) ed in streaming su ekuonews.it
Chi vorrà interagire potrà farlo scrivendo al numero whatsapp 348.3096579

Read Previous

Torre del Cerrano, appello di Pepe: “Occorre sforzo unitario, il commissariamento danno per l’intero territorio”

Read Next

VIDEO e FOTO | Teramo, “Di arti e di mestieri”: un progetto per incrementare autonomia e autostima dei ragazzi diversamente abili