Giulianova, pedonalizzazione di via Nazario Sauro e un’enorme “piazza sul mare”

Entro la fine del mandato amministrativo, il centro del Lido trasformato nel segno della riqualificazione e dell’ammodernamento. La giunta lavora in questi giorni per la pedonalizzazione di via Nazario Sauro.

GIULIANOVA – Un’ enorme piazza sul mare, arredata, attrezzata, l’ideale per passeggiare o fermarsi, incontrarsi e parlare. Così la giunta comunale sta ripensando il centro del lido e l’intera area di ingresso al porto. Il progetto in itinere muove da via Nazario Sauro che, pedonalizzata, sarà la direttrice naturale di un’area portuale allargata, parte integrante del tessuto urbano. ” La maggioranza – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Giampiero Di Candido – sta lavorando ad un progetto globale. Il primo passo sarà la pedonalizzazione di via Nazario Sauro. I lavori riguarderanno l’arredo, il verde, ma soprattutto la pavimentazione, visto che si conta di portare la carreggiata centrale a livello dei due marciapiedi. Invece delle vecchie transenne posticce, saranno dei cilindri a scomparsa a disciplinare la pedonalizzazione, mentre i tradizionali dissuasori limiteranno la velocità delle auto eventualmente in transito. Il nuovo piano di rigenerazione urbana coinvolgerà, dunque, questa grande area, che avrà dimensioni ancora maggiori quando sarà possibile includere il “Nautico”. L’assessore Di Candido sottolinea infatti come gli uffici comunali abbiano già avanzato alla Regione Abruzzo la richiesta per acquisire la proprietà o la concessione dell’edificio che fronteggia piazza del Mare. ” La nuova piazza Dalmazia – spiega ancora Di Candido – non è che il primo tassello di un progetto ambizioso, che nei prossimi anni restituirà una porzione di città completamente trasformata. Giulianova avrà il suo vero cuore turistico, un ingresso al molo che non sarà un semplice snodo viario, ma un’area altamente godibile ed esteticamente all’altezza”. Il Sindaco Jwan Costantini conferma la proposta progettuale. ” Credo – dice – che piazza Dalmazia abbia anticipato la nostra visione di città. Questa amministrazione guarda lontano, non per sé ma per la città, che ha diritto ad una prospettiva di sviluppo che non miri ad accontentare il presente del singolo ma sia in grado di migliorare il futuro di tutti”.

Read Previous

Calcio, Teramo: formalizzato il trasferimento alla Roma del baby Surricchio

Read Next

Calcio C, a Teramo si è presentato Codromaz: “Non mollo mai e sono prontissimo”