Isola G. S., lista Paese Mio attacca Amministrazione: inerzia nella gestione Covid, nessuna azione dopo la positività del dottore

ISOLA DEL GRAN SASSO – “Siamo purtroppo al primo ciak di un film a dir poco imbarazzante che mette a nudo tutta l’inadeguatezza e l’incompetenza della nuova amministrazione degli ‘illuminati’. Una gestione irresponsabile e sciagurata di quanto sta accadendo che non rassicura la comunità, anzi ne acuisce le paure con una comunicazione poco esaustiva e a tratti imbarazzante, con ‘novità ufficiali’ e chissà quante le ufficiose”. E’ la considerazione della ‘Lista Paese Mio’, all’opposizione nel Comune di Isola del Gran Sasso, circa l’operato dell’Amministrazione nella gestione dell’emergenza sanitaria.

“Un sindaco che scarica il barile su istituto comprensivo e Asl – scrive Giancarlo Di Marco, rappresentante della Lista – con il tentativo maldestro di nascondere la totale inerzia e l’azione intempestiva di un’amministrazione che dimostra di non saper raccogliere le esigenze di una comunità, dei genitori e dei bambini, di saperle gestire e soprattutto di fornire delle risposte adeguate, puntuali e tempestive. Come mai nella vicina Montorio la nuova amministrazione ha già provveduto a rassicurare la comunità scolastica e ad effettuare 350 tamponi ai cittadini, e a tracciare i soggetti a contatto con un medico positivo? Ci aspettavamo che la squadra di ‘illuminati’ fosse più competente ed efficiente, non di un assessore regionale Lombardo ma addirittura di una squadra di ministri, viste le decantate doti, o forse lo sono solo per spazzare e tagliare erba. Come mai Piazza Contea di Pagliara non era idonea per lo svolgimento dei comizi elettorali causa covid e lo è stata per una festa con una partecipazione di persone decisamente superiore? Sono state rispettate le norme anti covid? È stata misurata la temperatura ai partecipanti? Qualcuno si è preoccupato di fare rispettare il distanziamento? Ancora ci chiediamo senza risposta alcuna chi l’ha autorizzata e secondo quali norme”.

“Nei comunicati quotidiani del Sindaco non si è mai fatto riferimento al dottore – continua la nota – con ambulatorio nel nostro comune, che è risultato positivo al covid, che, qualche giorno prima della scoperta positività, aveva ricevuto tantissime persone per la vaccinazione antinfluenzale. Qualcuno si è preoccupato di sollecitare la Asl al fine di verificare quali persone fossero state a contatto con il medico? Sarebbe stato opportuno, invece dei comunicati giornalieri che davano notizie parziali e si rivolgevano solamente agli utenti dei social, adottare immediatamente provvedimenti drastici quali la chiusura dei plessi scolastici, i tamponi ai ragazzi di tutte le classi coinvolte e la sanificazione di tutti i locali”.

“Ci auguriamo che, finita la luna di miele, ci si occupi seriamente dei problemi del nostro paese e della salute dei suoi cittadini. La lista ‘Paese Mio’, ha già provveduto, qualche giorno fa, a fare delle proposte con una nota protocollata in Comune, ma vista l’immobilità della situazione, non poteva continuare a tacere e rendersi complice di tali mancanze. Amministrare non è facile, soprattutto di fronte a problematiche come quelle relative alla pandemia. Ma non lo si può fare attraverso i social alla ricerca dell’applauso del pubblico compiacente”.

Read Previous

Val Vibrata, in carcere marocchino che aveva ferito carabiniere. Ai domiciliari il rapinatore della sala slot

Read Next

Covid, Burioni: “Vaccino entro novembre” dopo l’annuncio dell’ad di Pfizer