Gran Sasso e lavaggio gallerie. Forum H2O “Non si scherza sull’acqua, Valutazione di Incidenza obbligatoria dal 1997 sulla base di norme europee.”

Singolare che scoprano oggi l’esistenza di leggi poste a tutela del patrimonio ambientale, messo a rischio in questi anni proprio dall’inosservanza delle norme.

“La Valutazione di Incidenza per qualsiasi attività che può comportare impatti, è obbligatoria dal 1997 sulla base della Direttiva Europea Habitat del 1992; singolare che continuino a “scoprire” solo oggi l’esistenza di norme ambientali addirittura comunitarie poste a tutela del patrimonio ambientale, acqua compresa” così il Forum H2O commenta le perplessità manifestate dal Commissario Gisonni sulle richieste dell’Ente Parco del Gran Sasso di svolgere la Valutazione di Incidenza Ambientale per le programmate attività di lavaggio delle gallerie, intervento che può comportare effetti anche pesanti sulla qualità delle acque in un Parco nazionale e sito di Interesse Comunitario.
 
“La situazione incresciosa che oggi si deve affrontare deriva proprio dall’inosservanza delle leggi. Vogliamo perpetuare comportamenti scorretti cercando sempre scorciatoie? Tra l’altro l’obbligatorietà della Valutazione di Incidenza, a parte essere scritta nelle norme che tutti devono rispettare, fu ribadita più volte in questi anni proprio nei tavoli tecnici degli enti. Tra l’altro si discute del lavaggio, che può comportare impatti sul patrimonio idrico, da mesi.
Si fanno fare valutazioni di incidenza ai cittadini per costruire una recinzione nel parco, per dire, figurarsi se non serve per interventi che rischiano di essere invasivi sul patrimonio idrico. Avrebbero concluso la procedura da tempo, visto che ci vogliono 30 giorni, se l’avessero attivata subito invece di fare chiacchiere” conclude il Forum.

Segreteria Operativa Forum Abruzzese dei Movimenti per l’Acqua

Read Previous

Studenti vibratiani lasciati a piedi, da oggi capienza autobus verso le Marche all’80%

Read Next

Coronavirus, studente positivo ad Ascoli. Tampone per i compagni di classe e docenti