TERAMO – Armonia, partecipazione e condivisione: le parole d’ordine per far ripartire il calcio teramano.
Una lettera agli imprenditori del territorio per coinvolgerli nel progetto di rinascita del Teramo calcio, in una gestione non esclusiva della società, ma partecipativa e incentrata su obiettivi comuni e per la comunità. E’ l’iniziativa della Ssd Città di Teramo, la cordata di imprenditori che ha risposto, con un progetto ambizioso e di rilancio del calcio cittadino “Rinascimento teramano” alla manifestazione del Comune di Teramo. Una missiva per sensibilizzare gli imprenditori a entrare nella società, una realtà accessibile gestita con serietà e progettualità per creare armonia, partecipazione e condivisione.

Segue la lettera aperta al mondo imprenditoriale.

Spett.le AZIENDA,
Il calcio teramano, dopo oltre cent’anni di storia, rischia di scomparire dai livelli che contano. Certamente non siamo noi a doverne individuare le cause, né a comprendere i livelli di responsabilità che lo hanno posto, e non per la prima volta, in ombra e con risvolti non sempre positivi verso l’opinione pubblica.
Di alcune convinzioni, comunque, abbiamo certezza: per ciò che siamo, per come abbiamo sempre inteso la nostra vita personale e imprenditoriale siamo fermamente convinti che da soli non si va da nessuna parte, nel calcio come nella vita.
Tutti i progetti e tutte le iniziative pensate ad avere lunga vita e costante e prolungata sostenibilità economica devono fondarsi su chiare idee progettuali e di sviluppo. E questo accade anche nel calcio che è sì un’attività sportiva e un’importante e sensibile attività sociale, ma è anche un’impresa economica che necessita di programmazione a lungo termine, di ottimizzazione delle risorse a disposizione, di ricostruzione dalle fondamenta del tessuto intorno al quale nascere, crescere e auto-alimentarsi. E’ da illusi credere che possano spuntare dal nulla mecenati desiderosi di
riversare sulla Teramo calcio milioni e milioni di euro.
La SSD CITTÀ DI TERAMO nasce proprio con l’obiettivo di cambiare l’idea di calcio locale, ispirandosi ai modelli più virtuosi nei quali la società di calcio, il sistema locale delle imprese e i supporter si muovono nella stessa direzione, ciascuno per quanto di competenza, al fine di creare un vero e proprio network sportivo, condiviso, informato, consapevole, maturo.
L’obiettivo è restituire a Teramo una squadra di calcio solida e stabile.
PER QUESTO CI APPELLIAMO AL SISTEMA IMPRENDITORIALE LOCALE, AL QUALE CHIEDIAMO DI PARTECIPARE LA NUOVA IMPRESA ATTRAVERSO UN IMPEGNO DIRETTO NELLA COMPAGINE SOCIALE O ATTRAVERSO INIZIATIVE DI SPONSORIZZAZIONE. Da parte nostra, vi sarà la massima trasparenza, la compiuta informazione dei soci e dei
sostenitori, la più leale espressione di collaborazione.
Non intendiamo fare calcio per qualche anno, per poi scomparire nel nulla, tra le polemiche, i rancori e le derive economico-giuridiche.
VOGLIAMO FARE IL TERAMO CALCIO RIPARTENDO DA TERAMO, dalle sue caratteristiche, persone, risorse, storie.
Vogliamo che sia la città di Teramo stessa a identificarsi con la società di calcio e non a considerare quest’ultima quale strumento di notorietà, interesse, pseudo-potere di negoziazione con le istituzioni.
Il calcio è un gioco, innanzitutto. Il più bello, secondo noi. Esso alimenta sogni di bambini, di adulti, di comunità intere.
Magari ripartiremo dalla Serie D o forse dall’Eccellenza, ma abbiamo le idee chiare:
1) patrimonializzare la società attraverso investimenti grazie al credito sportivo, fondi regionali, nazionali ed europei con la costruzione di una Foresteria, dotata anche di un’accademia scolastica e un campo da calcio per poter ospitare atleti, permettere loro di studiare, di allenarsi e di vivere la comunità locale;
2) rifondare un Settore Giovanile degno di tale nome, anche attraverso la collaborazione con tutte le società provinciali e magari anche con società di maggiore rango.
3) collegare lo sport alla cultura e al turismo, organizzando Tornei Nazionali e internazionali;
4) in 4 anni restituire lo stadio alla comunità locale, alla città attraverso i risultati economici generati;
5) organizzare eventi culturali, artistici e musicali al fine di raccogliere ulteriori risorse finanziarie da investire nella società.
Tutto ciò, a nostro modesto avviso e in punta di piedi, crediamo può realmente contribuire, nel volgere di un lustro, a riportare il Teramo calcio nel professionismo.
IL TUO CONTRIBUTO È IMPORTANTE: esso può dare il via a una nuova stagione, a un nuovo modo di operare, a innovative forme di co-protagonismo.
“Non restare inerme a guardare gli altri agire, sii protagonista della tua città e della SSD Teramo calcio!”
Nel porgere i più cordiali saluti sentitamente ringrazio:
De Baptistis Romolo
Commerciale
SSD Città di Teramo
Contattaci: ssdcittaditeramo@gmail.com