TERAMO – Assemblea molto partecipata quella che si è svolta nel pomeriggio, presso la sede del Comitato di Quartiere di San Berardo a Teramo, con il vice Presidente del Consiglio Regionale Abruzzo Roberto Santangelo.

L’iniziativa, voluta dal Coordinamento dei Comitati di Quartiere, verteva sul tema del nuovo Ospedale di Teramo e sugli sviluppi della politica sanitaria regionale nel territorio provinciale

Molto soddisfatti i partecipanti di tutti i quartieri, che hanno trovato un interlocutore pienamente disponibile all’ascolto.

Esponente di Cambiamo-Area Blu, Santangelo era stato invitato dal Presidente del Comitato Stazione Siriano Cordoni.

Nel corso del dibattito il Vice presidente ha ricordato come la Regione abbia programmato circa 3 milioni e mezzo di euro di spesa per l’adeguamento dell’Ospedale Mazzini per l’emergenza Covid 19. A tal proposito, sollecitato dal Comitato, ha sottolineato, utilizzando la metafora del buon padre di famiglia, il fatto che sarebbe poco saggio e paradossale sperperare delle economie per adeguare un Nosocomio, sapendo poi di doverne cambiare destinazione.

Il riferimento all’Ospedale nuovo è piaciuto in tal senso, così come la sottolineatura di non vedere di buon occhio le ipotesi di project financing per la realizzazione di strutture sanitarie, in quanto non andrebbero a vantaggio dei fruitori finali della sanità, ovvero i cittadini. Un proprio pensiero, vero, ma che ha entusiasmato i presenti.

Il vice presidente non è entrato nel merito della questione anche se ha ribadito come sulla location di un eventuale nuovo Nosocomio sarà solo il Comune a dover decidere.

Ad ogni modo l’incontro si è concluso con la promessa di Santangelo di riportare le istanze, presentate quest’oggi dai Comitati,  al Presidente della Region Marsilio.

Dal Comitato è stata espressa viva soddisfazione per l’interesse dimostrato dallo stesso Vice presidente, arrivato da L’Aquila, con una nota di disappunto da contraltare per non avere ancora avuto il piacere di ascoltare l’amministrazione comunale locale.