RISERVA BORSACCHIO, VOLONTARI IN CAMPO PER MAPPARE E GEOLOCALIZZARE LE MICRO E MACRO DISCARICHE

ROSETO DEGLI ABRUZZI – La Riserva Borsacchio è in gran parte costituita da terreni ad uso agricolo. Esistono percorsi , strade comunali, interpoderali e sentieri anche carrabili.

Purtroppo è comune fenomeno abbandonare rifiuti in molte aree della Riserva Borsacchio. Incivili approfittano dell’isolamento della zona e di mulattiere per recarsi con mezzi meccanici e scaricare rifiuti di ogni genere. E’ possibile trovare relitti di auto, rifiuti edili e scarti di ogni tipo.

Le Guide Del Borsacchio hanno realizzato un progetto “Riserva Trasparente” che prevede di offrire un supporto al Comune di Roseto Degli Abruzzi e alle autorità competenti.

Il fulcro dell’attività è come sempre il volontariato diretto.

Il 19 Gennaio 2019 le Guide Del Borsacchio invitano tutti gli amanti della Riserva a dare un contributo presentandosi al Lido Bora Bora alle ore 10.00. Formeremo dei gruppi di volontari che a piedi, bici e auto percorreranno quelle strade dimenticate per geolocalizzare i rifiuti.

“Ai partecipanti verrà spiegato come fare. L’unico strumento richiesto è un cellulare con fotocamera”, spiega Marco Borgatti, Presidente Guide Del Borsacchio, “Al termine della giornata forniremo una mappa satellitare puntuale al Comune di Roseto per segnalare ogni accumulo di rifiuti trovato e sanare una situazione ormai fuori controllo”.

I volontari dell’associazione hanno realizzato, grazie a specifiche competenze, un sistema di segnalazione rapida ed interattiva tramite web, mail e semplici applicazioni libere e gratuite . Basterà accedere al sito delle guide del Borsacchio per fornire informazioni e segnalazioni.

“Invitiamo le associazioni di Roseto e i cittadini a dare il loro aiuto come sempre”, conclude Borgatti, “Sarà una splendida giornata d’impegno e un modo nuovo di impegnarsi per la nostra città ed ambiente”.

Read Previous

LEGGE DI BILANCIO 2019, FONDI PER I COMUNI VINCOLATI ALLE MANUTENZIONI. IL M5S: “CHIEDIAMO AL SINDACO DI PREDISPORRE SUBITO I PIANI”

Read Next

ALBERATE STRADALI. ORDINE DEGLI ARCHITETTI DOTTORI AGRONOMI E FORESTALI CHIEDONO DI FERMARE I TAGLI INDISCRIMINATI