RIGOPIANO, PEZZOPANE (PD): “UN GIORNO DI DOLORE. NO ALLE PASSERELLE ELETTORALI”

 

“Domani saranno due anni dalla tragedia delle 29 vittime dell’hotel Rigopiano, in Abruzzo.  La struttura alberghiera di Farindola che venne sepolta da una gigantesca valanga staccatasi dal Monte Siella. Ho un ricordo molto intenso e triste di quel giorno, di quei momenti, di quell’orrore. In quella trappola sono rimasti miei amici che hanno perso la vita, con famiglie spezzate che ancora oggi giustamente chiedono una parola di verità e di giustizia per quanto accaduto, da un’inchiesta della magistratura molto complessa. Domani sarà il giorno del dolore, dunque. I cittadini di Farindola, gli abruzzesi, tutti gli italiani, si augurano che almeno domani ci vengano risparmiate le passerelle elettorali, le polemiche e le strumentalizzazioni politiche. Facciamo un passo indietro tutti, per poterne far fare uno in avanti a tutto il Paese con una iniziativa forte, legislativa oltre che giudiziaria, che possa dare una risposta vera a chi ha subito i lutti di Rigopiano. Un’adeguata e identica risposta dovrà andare ai familiari del terremoto 2009 a L’Aquila e ad Amatrice nel 2016. Lo Stato sia equo e consapevole dei suoi limiti. Però, almeno domani, evitiamo la propaganda e impegniamoci tutti alla messa a punto di una normativa che sappia dare una risposta giusta alle attese dei cittadini”.

 

Così Stefania Pezzopane, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera

Read Previous

CGIL ABRUZZO MOLISE, ELETTA SEGRETERIA: RITA INNOCENZI E FRANCO SPINA ASSIME A CARMINE RANIERI

Read Next

RIGOPIANO, DUE ANNI DOPO: COSA AVREBBE DOVUTO INSEGNARCI