Giulianova, Jwan Costantini si dimette da Coordinatore di Forza Italia per candidarsi a Sindaco con le civiche

GIULIANOVA – Jwan Costantini si è dimesso da coordinatore comunale di Forza Italia. La scelta, che arriva attraverso una nota stampa, era inevitabile a seguito della rottura del tavolo delle trattative per la scelta del Candidato Sindaco. Costantini ha scelto di non fare un passo indietro in tal senso ma di lasciare il suo partito per tuffarsi nell’avventura delle amministrative con un gruppo di liste civiche.  Il circolo di Giulianova di Forza Italia a questo punto andrà in regime commissariale.

Di seguito la nota:

Per me e per tanti amici, Giulianova viene prima di tutto.

Il mio orientamento politico e’ noto a tutti, ma se mi si chiede di scegliere tra la mia appartenenza partitica e la mia città non ho dubbi: scelgo Giulianova. Ringrazio i vertici del mio partito per la fiducia accordatami, ma ora è giunto il momento di rappresentare tutti e Giulianova soprattutto, e per questo motivo mi sono dimesso da tutte le mie cariche all’interno di Forza Italia.
L’abbiamo fatto a malincuore, insieme a tanti amici con i quali siamo riusciti a dare lustro a tutto il centrodestra in questi ultimi cinque anni, ma e’ stato necessario e doveroso, sia per una forma di rispetto e coerenza, sia, soprattutto, per dare a Giulianova una grande prospettiva di un forte polo civico, pronto a governare la citta’.

Oggi si apre una pagina nuova !

La nostra vittoria, la vittoria di decine, centinaia di donne e uomini che si mettono a disposizione della nostra città, servirà anche a far capire che le decisioni su Giulianova non si prendono a Roma o a Pescara, ma si prendono qui, perché siamo in grado di autodeterminarci.
E’ davvero singolare che quelli che in passato hanno criticato scelte suppostamente prese a Teramo, ora si inchinino a decisioni prese addirittura fuori provincia o fuori Regione, e che accettino che Giulianova venga trattata come il vicolo stretto o il vicolo corto del Monopoli della politica extraterritoriale.
Che poi, se tali scelte fossero state rispettose delle storie, del lavoro, dell’impegno e della competenza, avremmo senz’altro riflettuto in profondità.
Ma poiché sono state decisioni del tutto scollegate da quanto sopra, accompagnate anche da una nullità di metodo e di programma, siamo a posto così.
Non è un caso, peraltro, che larghi strati di cittadini ed attivisti provenienti dalle più diverse esperienze, stiano condividendo questo percorso di autonomia giuliese, che è l’unico in grado di poter porre le basi per la rinascita della nostra Città.
Al nostro gruppo è stata più volte offerta la carica di Vice Sindaco, Presidenze di vari Enti ed Assessorati qualsiasi dai massimi vertici di partiti che oggi non riescono a tenere a bada una base palesemente inesperta, ma non sarà mai una poltrona a placare la nostra voglia di cambiamento.
A chi la pensa diversamente, a chi pensa di trovare conforto dietro simboli importanti che però non riusciranno a nascondere improvvisazioni, pochezza programmatica, e pure qualche maldestro eccesso verbale, diamo appuntamento, rispettosamente, al 27 maggio, quando inizierà la fase di ballottaggio, durante la quale ci confronteremo con l’avversario che i cittadini giuliesi ci assegneranno.
Con grande emozione ed insieme con umilta’ e senso di responsabilità, ho accettato di guidare la squadra composta da:

– Verso
– Giulianova Turismo
– Giulianova in movimento
– Jwan Costantini Sindaco
– Progetto Giulia
– Azione Politica – L’Altra Giulianova
– Al Centro della Città

Diamo appuntamento ai cittadini giuliesi a breve, per la presentazione del programma, delle liste, delle candidate e dei candidati.

#GiulianovaPrimaDiTutto

Jwan Costantini

Read Previous

Unite: consegnati attestati “Communication Management and Marketing”. Presto un Corso in Web Marketing

Read Next

Corpo Forestale assorbito nei Carabinieri: la Consulta si interroga sulla costituzionalità