Prospettiva Roseto 2026: l’amministrazione soffre della sindrome “dell’annuncite” e sul documento programmattico del PD…

ROSETO – In questi ultimi giorni abbiamo letto diversi articoli di stampa con le dichiarazioni dell’Assessore ai LL.PP. Simone Tacchetti riguardo ad una serie di nuovi lavori e di incontri pubblici per illustrare alla cittadinanza gli stessi. Mentre noi di Prospettiva Roseto 2026 stiamo ancora attendendo un cenno di risposta sulla problematica del nuovo gasdotto, accuratamente ignorato nel dovere di informazione nei confronti dei cittadini, rileviamo invece la solita “sagra degli annunci” nella “fiera delle buone intenzioni”, manifestazioni propagandistiche turlupinanti inaugurate dal PD rosetano nel maggio 2016.
Al di là dell’ovvio e spontaneo sarcasmo, crediamo che questo atteggiamento politico, reiterato nel tempo e confermato dalle evidenze sul territorio, sia poco serio e per nulla responsabile. Annuncite quindi, che lascia trasparire la bassissima considerazione media che il PD ha del cittadino rosetano, pronto ad essere infarcito di promesse con abbondante uso di prudente condizionale.
Noi di Prospettiva Roseto 2026 ci permettiamo di dare pubblicamente un costruttivo consiglio a tutta l’amministrazione PD guidata dal Sindaco Di Girolamo: abbia il coraggio politico e la forza intellettuale di fare pubblicamente fact checking sul Documento Programmatico che il PD Roseto ha diffuso nel settembre 2018. (https://www.facebook.com/pd.roseto/posts/1050647355099160). Non entriamo noi nel dettaglio politico dei punti menzionati nel documento stesso, perchè sarebbe come spernacchiare un qualsiasi Cetto Laqualunque; lasciamo provocatoriamente al PD Roseto e all’amministrazione tutta, una verifica su un documento richiesto urgentemente dalla maggioranza stessa dopo i primi 2 fallimentari anni di amministrazione e nato su iniziativa politica del PD rosetano “per cambiare passo” (testuale). Da par nostro segnaliamo generalmente che il 95% dei contenuti espressi nei 5 punti non hanno avuto fattualità alcuna. Per il resto “quisquilie e pinzillacchere” avrebbe citato il grande Totò!
Un Documento Programmatico quindi che certifica la totale inadeguatezza politica e amministrativa dell’amministrazione Di Girolamo e che diventa oggi automaticamente manifesto pubblico per la peggiore amministrazione di sempre e programma politico per mandarli a casa al più presto.
civica PROSPETTIVA ROSETO 2026

Read Previous

Calcio, addio a Lucio Standoli altra bandiera vera del calcio teramano

Read Next

Roseto, in manette pusher locale di 55 anni: in casa trovate 7 piante di marijuana