Question Time, Luzii (Italia Viva): via gli abusivi dal centro storico di Teramo

Luzii

TERAMO – Interrogazione orale del Consigliere Comunale di Italia Viva Giovanni Luzii, nel Question Time sui temi della legalità, del decoro e della bellezza nel centro storico di Teramo. “Il nostro centro storico – ha affermato Luzii – una tempo bellissimo, oggi versa in una condizione di degrado evidente, non attrattivo da un punto di vista turistico e neanche commerciale. Mancano manutenzioni adeguate, arredo urbano, un’illuminazione consona e manca l’applicazione severa e giusta delle norme antiCovid”.

Ma il consigliere pone l’accento su una situazione in particolare, che mette a repentaglio anche la sicurezza dei cittadini teramani, soprattutto quelli più indifesi, relativa alla presenza massiccia di venditori abusivi che assumono spesso comportamenti aggressivi che sfociano nell’accattonaggio e comunque in un atteggiamento molesto.

“Basta passeggiare per le vie del centro storico  – ha detto Luzii – e incappi in persone che vogliono venderti accendini o altro, oppure chiedono denaro. Si pensi a una signora anziana che si trova di fronte una di queste persone. A volte la violenza psicologica è più forte di quella fisica e a persone che non sanno difendersi  e restano intimorite non resta che dare l’obolo richiesto. A detta dell’assessore Filipponi – precisa il consigliere – la signora dovrebbe avvisare le forze pubbliche di polizia o comunque indicarlo al Comune. Ma, da risposta dell’assessore Verna, nonostante il problema sia noto non è possibile intervenire perché mancano i vigili urbani”.

Il problema non è solo in centro storico, ha affermato Giovanni Luzii, ma la situazione è analoga anche negli ambiti frazionali. “La nostra richiesta, quindi, è di riportare la legalità, non è una questione razzista – ha concluso il consigliere di Italia Viva – ma raccogliamo le lamentele e le segnalazioni di cittadini e associazioni, come Vivicittà che più volte ha denunciato la situazione”.

 

 

Read Previous

Roseto, approvato il previsionale: arriva lo sblocco assunzioni

Read Next

Statuto Fondazione Tercas, il sindaco Ferretti auspica la nomina di un atriano