Fusione Camera di Commercio, il TAR accoglie ricorso di CCIAA di Teramo contro Regione: tutto sospeso fino all’11 marzo

TERAMO – Il TAR ha accolto la richiesta di sospensiva chiesta dalla Camera di Commrcuo di Teramo dell’iter di fusione con l’Ente Camerale de L’Aquila. Il tribunale amministrativo accogliendo il ricorso della CCIAA aprutina ha difatto bloccato il percorso per il momento fissando la prima udienza all’11 marzo. L’enta camerale a guida Gloriano Lanciotti aveva presentato il ricorso contro Regione Abruzzo, il Ministero dello Sviluppo Economico, Unioncamere nazionale e contro la Camera di Commercio de L’Aquila.
Il Tar in pratica ha sospeso fino alla trattazione collegiale dell’istanza cautelare fissata per la camera di consiglio dell’11 marzo prossimo.

Read Previous

Caso Lancione su foibe, il consigliere Verzilli scrive al Prefetto di Teramo

Read Next

VIDEO | D’Alberto tra ricostruzione ed emergenza, la proposta a Legnini: il 25 febbraio incontri i Sindaci del Cratere