TERAMO, ABUSÒ DELLA FIGLIA 14NNE DELLA COMPAGNA: CONDANNATO A 5 ANNI E 8 MESI

TERAMO – Avrebbe costretto la figliastra ad avere rapporti sessuali con lui. Un 39enne, SHAMIN Massimo, indonesiano è stato condannato a 5 anni e 8 mesi.  Il Pubblico Ministero Rita Medori aveva chiesto 7 anni, ma l’avvocato dell’uomo, Giacinta Cingoli è riuscita a fare applicae le attenunati generiche.  I fatti risalgono al periodo 2014-2015, quando secondo l’accusa, l’uomo avrebbe a più riprese costretto la ragazzina, figlia della compagna, e all’epoca minorenne, ad avere rapporti con lui. Gli sono state contestate anche la corruzione di minore e le molestie, perchè  sempre secondo l’accusa, si sarebbe anche masturbato una volta davanti alla ragazzina e le avrebbe inviato più volte immagini pornografiche tramite whatsapp.

L’uomo è stato condannato anche al pagamento della provvisionale di 10 mila euro nei confronti della mamma della ragazzina, che denunciò all’epoca il fatto e costituitasi parte civile, e di 2.000 euro per le spese legali.

L’indonesiano comunque, è attualmente fuori dall’Italia. La condanna è arrivata in contumace.

Read Previous

CELEBRAZIONI FESTA DI SAN BERARDO A TERAMO, ECCO IL PROGRAMMA

Read Next

UN NATALE POVERO E MEDIOCRE A TORTORETO: LA CRITICA DI IMPEGNO CIVICO