CAMPO BOARIO, CONTROREPLICA DI VERNA SUL PROGETTO IZS: “NON SI METTA ALLE CORDE L’AMMINISTRAZIONE PER NON PERDERE UN FINANZIAMENTO”

TERAMO – Non si è fatta attendere la replica del Consigliere Maurizio Verna, alla nota del Presidente dell’IZS Caporale Manola Di Pasquale sulla vicenda del progetto di riqualificazione dell’area dell’ex mercato all’ingrosso di Campo Boario. “Nell’attesa di capire cosa significhi per la presidente dell’IZS il termine cementificazione, esposto in merito alle mie valutazioni sull’ipotesi di intervento a Campo Boario, – scrive Verna lasciano il tempo che trovano le elucubrazioni urbanistiche, orfane di un’apposita laurea in materia e che denotano, invece, le difficoltà di chi per mesi ed anni, è rimasta inerte davanti ad un finanziamento che rischia adesso di essere perso, mettendo cosi alle corde una amministrazione che invece deve avere tutto il tempo necessario per capire come questa dubbia proposta, possa incidere negativamente sulla città e soprattutto su un quartiere residenziale. In merito alle fumose promesse di servizi per i cittadini, come asili e parcheggi vari, ancora nessuna traccia negli atti presenti in amministrazione. È logico sperare che la mia amministrazione comunale voglia mettere nero su bianco tutto, le promesse mirabolanti prima della cessione di qualsiasi area strategica. Sulla scelta unilaterale di far rimanere la sede con i laboratori in centro città, invito la presidenza dell’Izs a condividerla soprattutto con il Ministero della Salute, suo datore di lavoro, visto che lo stesso si è espresso in direzione opposta”.

Read Previous

RICOSTRUZIONE E CAS: SABATO A COLLEATTERRATO INCONTRO TRA COMITATI, COMUNE E ATER

Read Next

CONSIGLIO TERREMOTO, J’ACCUSE DEL SINDACO D’ALBERTO AD ATER, USR E ALLA POLITICA: “SONO TUTTI RESPONSABILI”