Breaking News :

MIT@home, a Teramo domenica la presentazione del libro “Perché? 100 storie di filosofi per ragazzi curiosi”

TERAMO – Si terrà domenica 17 novembre alle 11 l’incontro con Irene Merlini, autrice insieme a Umberto Galimberti e Maria Luisa Petruccelli del libro “Perché? 100 storie di filosofi per ragazzi curiosi” (Feltrinelli), nell’ambito del MIT@home in programma in via del Vecchio Mattatoio, Parco Fluviale Vezzola. Durante l’evento, promosso da Empatia e MIT – Mercato Itinerante della Terra, l’autrice converserà con Rachele Palmieri.

Il libro. Se pensate che la filosofia sia qualcosa di noioso e astratto, e i filosofi persone che vivono fuori dal mondo, questo libro vi dimostrerà il contrario. Attraverso le storie di cento filosofi e pensatori di ogni epoca e luogo, scoprirete che la filosofia è più viva e concreta che mai. Una scatola vuota non contiene niente o contiene qualcosa che si chiama “vuoto”? Provate a riempirla di sabbia e a percuoterla: che cosa udite? E se invece la svuotate dalla sabbia, percuotendola che cosa udite? Partendo da esperienze e ragionamenti accessibili anche ai bambini, ogni storia ci lancia una piccola sfida, alla quale potremo rispondere utilizzando i ragionamenti di un grande filosofo. Insieme a Socrate, Ipazia, Kant, Voltaire e altri loro 96 colleghi di ogni epoca e luogo impareremo a riflettere sui temi più svariati, dagli eventi naturali alla natura umana, dal linguaggio all’amore, all’esistenza di Dio.
Età di lettura: da 8 anni.

Irene Merlini, nata nel 1978 in Abruzzo, ha studiato Filosofia presso l’Università Statale di Milano per poi divenire consulente filosofica. Tornata in Abruzzo, si è occupata di pratiche filosofiche e a iniziative in contesti diversi (gli aperitivi ai Socratic dialogues). Da anni collabora con l’editoria per bambini come autrice. Con Maria Luisa Petruccelli ha scritto Le pecore filosofe. Dove sono io? (Edizioni Esperidi, 2015) e Perché? 100 storie di filosofi per ragazzi curiosi (Feltrinelli, 2019, con Umberto Galimberti).

Maria Luisa Petruccelli, nata nel 1977, si è laureata in filosofia alla Statale di Milano per poi divenire consulente filosofica. Dal 2013 e 2015 è stata docente di autobiografia filosofica presso il Centro di Formazione Psicofilosofica di Milano. Con Irene Merlini è co-autrice di Le pecore filosofe. Dove sono io? (Edizioni Esperidi 2015) e Perché? 100 storie di filosofi per ragazzi curiosi (Feltrinelli 2019, con Umberto Galimberti).

Umberto Galimberti è filosofo, psicoanalista e docente universitario italiano. Compiuti gli studi di filosofia e psicologia, è attualmente professore ordinario di filosofia della storia presso l’Università di Venezia. Professore associato fino al 1999, precedentemente (dal 1976 al 1983) è stato professore incaricato di antropologia culturale. Dal 1985 è membro ordinario dell’International Association of Analytical Psychology.
Allievo di Karl Jaspers durante alcuni soggiorni in Germania, ne ha tradotto in italiano le opere. Ha dedicato anche alcuni studi a Edmund Husserl e a Martin Heidegger. Dal 1995 collabora con il quotidiano «la Repubblica».
Tra le sue opere si ricordano: Heidegger, Jaspers e il tramonto dell’Occidente (1975), Psichiatria e fenomenologia (1977), Il corpo (1983), Dizionario di psicologia (1992), Psiche e tecne. L’uomo nell’età della tecnica (1998), Gli equivoci dell’anima (1999), Orme del sacro (2000), L’ospite inquietante (2007), Il segreto della domanda. Intorno alle cose umane e divine (2008), La morte dell’agire e il primato del fare nell’età della tecnica (2009), I miti del nostro tempo (2009), Cristianesimo (2012), La disposizione dell’amicizia e la possessione dell’amore (2016), La parola ai giovani. Dialogo con la generazione del nichilismo attivo (2018).

Read Previous

Teramo, aperte le iscrizioni ai corsi gratuiti per estetista ed elettricista

Read Next

Trofeo Città di Castelnuovo Vomano: domenica appuntamento con la 17^ edizione