Karate, medaglia di bronzo per la rosetana Amelie Perpetuini nei Campionati Italiani Juniores

Si sono tenuti in questo fine settimana presso il Palapellicone di Ostia i Campionati Italiani Juniores di Karate Fijlkam specialità Kumitè.
Nella schiera di atleti abruzzesi presenti in gara si è registrato un solo trionfo ma molto importante in considerazione della difficoltà e del numero dei partecipanti in gara; nei fatti al campionato italiano vengono ammessi i migliori di ogni regioni, quindi è ben ipotizzabile che il livello atletico dei combattenti sia molto alto.
Colei che ha portato la medaglia in abruzzo è la rosetana Amelie Perpetuini, allieva del maestro Marco Ruggieri dell’Accademia Karate Roseto.
L’atleta liceale rosetana ha sostenuto cinque incontri: il primo terminato in pareggio è stato deciso in suo favore con giudizio arbitrale alle bandierine; il secondo dopo uno svantaggio iniziale lo vince di misura 6 a 2; il terzo incontro molto concitato è stato deciso quasi all’ultimo secondo terminando 5 a 4; poi nel quarto incontro subisce sconfitta per uno a zero e pertanto viene ammessa alla finale per il bronzo dove nell’incontro per la medaglia trionfa per 3 a 0.
La maggior parte delle tecniche che le hanno conferito punteggio sono di braccia mentre in alcuni incontri ha potuto sfoderare andando a segno anche i calci alti laterali antiorari (nel gerco tecnico si chiamano Uramawashi geri)
Il terzo gradino del podio oltre che la medaglia di bronzo le conferisce l’accesso automatico al campionato nazionale 2020 senza dover passare per il campionato regionale.
Il suo insegnante maestro Marco Ruggieri ha commentato così la vittoria: Grande soddisfazione per il risultato che è frutto di un buon lavoro tecnico ed atletico con tutto il Dojo e dei compagni di allenamento. Gli allenamenti sono stati duri ma alla fine sono arrivati i risultati.

Read Previous

L’Atletica Gran Sasso in corsa qualificazione: ai Societari assoluti ottimi risultati individuali dei saltatori

Read Next

Tortoreto, azienda di compositi in fibra di carbonio cerca 4 laminatori e un finitore