Scrivere è vita. Scrivere è guardarsi dentro. Scrivere è fare la pace con tutte le parti di noi che ci compongono.
Sono nata e vissuta a San Nicolò a Tordino, ho cercato riparo nei libri e nell’inchiostro, che sono un universo sempre a disposizione e di molteplici colori.
Ho proposto questo corso di scrittura per dare quel che so sullo scrivere alla mia comunità.
Penso che ogni forma d’arte e comunicazione siano essenziali per vivere meglio con se stessi.
In questo corso mi propongo di fare costruire personaggi, dare degli strumenti per descrivere sia il mondo esterno che quello interno, fare lavorare con la fantasia attraverso l’utilizzo di esercizi mirati e delle carte simili ai tarocchi, chiamate “Inventafavole”, che utilizzo nel mio corso attivo al Centro Diurno di Casalena.
Durante il corso mi propongo di porre l’accento sull’uguaglianza tra gli esseri umani, sull’importanza di sviscerare cose che ci portiamo dentro e scoprire attraverso la scrittura parti di noi che neghiamo e parti di noi che vogliono vedere la luce.
Avendo scritto anche in forma poetica due raccolte di poesie “Le Cantate della Sacra Donnaccia” e “I Pazzi sono così Sinceri”, cercherò anche di fare scrivere in versi di tipo libero.
C’è tutta una grammatica della fantasia come sosteneva Gianni Rodari attraverso la quale l’essere umano fa i conti con se stesso.
La scrittura è anche gioco, rottura di schemi, scoperta di sé e attraverso di essa si può liberare l’infinito potenziale umano che abbiamo.
San Nicolò è un paese che piano piano sta trovando una sua collocazione e sta prendendo forma, mi piacerebbe dare un piccolo contribuito con quella che è la mia passione più sacra e che alla fine mi permette di stare al mondo nel miglior modo possibile.
Ho frequentato corsi all’università di Teramo con autori come Andrea Carraro, e conferenze con Dacia Maraini, Donatella di Pietrantonio, MariaRosaria Cutrufelli e Lea Melandri.
Sto seguendo un corso a Roma di scrittura autobiografica con Rossana Campo che sta molto allargando le mie conoscenze a livello letterario e di esercizi di scrittura.
Donare alla mia comunità il mio sapere sulla scrittura con umiltà, imparando a mia volta da chi vorrà partecipare al corso, perché scrivere è anche condivisione e scoperta dell’altro.
Allora se volete partire per questa avventura venite il Venerdì alle nove l’unica cosa che vi serve per questo viaggio è una penna e un quaderno.
Vi aspetto!

Margherita Adduci