Post allargamento Giunta a Teramo, Simone Mistichelli rompe il silenzio: sono sereno…

TERAMO – Simone Mistichelli, l’Assessore comunale sacrificato sulla via del compromesso politico per l’allargamento e il rimasto di maggioranza rompe il silenzio e scrive, un post, su proprio profilo facebook. Lo avevamo visto quel giorno salire le scale in Comune, in modo composto, come il post che ha lasciato sulle pagine del profilo sul più famoso tra i social network.

Nella vita sono una persona equilibrata, riflessiva, tranquilla e nutro rispetto per tutti, in primis, per chi mi circonda.
Ho voluto concedermi un po’ di tempo prima di esprimere il mio punto di vista per essere, il più possibile, obiettivo evitando allo stesso tempo di scendere nella facile e stucchevole polemica.
Desidero ringraziare sentitamente tutti coloro che, in questo anno e mezzo di lavoro, hanno creduto in me, scegliendomi ed esprimendo stima e fiducia, consentendomi in tal modo di ricoprire al meglio il ruolo di Assessore al Comune di Teramo con delega al sociale.
Il mio unico obiettivo, malgrado la forte carenza di personale, è stato quello di svolgere delle importanti attività sul territorio, mediante l’implementazione di nuovi servizi e nuovi progetti finalizzati alla creazione di un modello teso a rafforzare la risposta che i cittadini meritano, il tutto riservando massima attenzione ai più bisognosi.
Il valore di tale lavoro è tanto più grande se si considera che mai ho lesinato impegno, dedizione, tempo e lealtà… qualità che mi hanno permesso di distinguermi per correttezza e serietà.
Le regole della politica sono note, al di là della condivisione le scelte vanno sempre rispettate, perché non bisogna dimenticare che l’unico scopo che conta veramente è perseguire il bene di Teramo e dei Teramani … questo è l’impulso che ha spinto a candidarmi, credendo fortemente nel programma e nelle idee che avevamo proposto.
La volontà di rendere la nostra amata Città un posto migliore è insita in me e pertanto continuerò ad impegnarmi e lavorare per il bene della nostra Teramo, segnalando problemi e criticità anche da semplice cittadino.
Ringrazio tutte le associazioni che hanno sempre mostrato un elevato spirito di collaborazione ad ogni mia richiesta..il loro contributo nell’aiutare le famiglie teramane in difficoltà è encomiabile nonché fondamentale.
Lascio con serenità l’incarico ricevuto con la piena consapevolezza di aver messo in campo tutto quello che avevo: energie, passione, impegno, ma soprattutto tanto amore per la mia cara Teramo.
Concludo con un sincero augurio di proficuo lavoro alla nuova giunta.

Read Previous

Industria calzaturiera italiana: nel 2019 cresce l’export (+6,8% a valore) ma frena la produzione (-3,1% in quantità) 

Read Next

Nas, irregolarità in un’azienda agricola: sequestrate 240 tonnellate di mangimi