Calcio, Teramo: il grido di allarme di Franco Iachini del quale dover tener conto

TERAMO – Bisogna prendere atto delle dichiarazioni di Franco Iachini, forse più di sempre, perché arrivano all’indomani di una vittoria, anzi all’indomani della fase tecnica più brillante dal suo avvento al vertice del Teramo Calcio.

Conta poco, anzi nulla, prendere atto del fatto che arrivi prestissimo, ad appena un anno dall’estate dei desideri: “Alle istituzioni chiedo di non essere lasciato solo perché non ce la faccio ad andare avanti“: è quanto virgolettato ed a lui attribuito dal quotidiano Il Centro.

E’ impossibile non tenerne conto, forse è anche ingiusto: come non chiedersi cosa si potrebbe o si dovrebbe fare senza entrare nelle pieghe di una immaginaria trattativa che resterebbe comunque privata?

Franco Iachini intende cedere la società, intende ampliare la base societaria ad un socio di minoranza o cedere il controllo a terzi? Oppure gradirebbe esclusivamente degli sponsor che agevolassero la gestione amministrativo-finanziaria del club? Tutte nostre ipotesi, ma almeno una tra queste è sicuramente quella giusta.

Resta il comun denominatore per tutte: in questa situazione il futuro potrebbe riservare sorprese poco gradevoli. Si risolverà per il meglio?

E’ l’auspicio di tutti, di Iachini in primis.

Read Previous

Bilancio Polfer: in una settimana 2.980 identificati, 5 denunciati e un minore rintracciato

Read Next

Teramo, seminario formativo su semplificazione ricostruzione chiese. Venerdì in Duomo