Nereto, nuove videocamere e vigilanza privata per la sicurezza dei cittadini

NERETO – Questa mattina con Deliberazione di Giunta Comunale n. 72 l’amministrazione ha dato il via all’ampliamento della videosorveglianza. A comunicarlo il Sindaco di Nereto Daniele Laurenzi.
A breve avremo nuovi dispositivi con sistema lettura targhe al fine di controllare tutti gli accessi del paese, inoltre saranno installate ulteriori videocamere nei luoghi sensibili come parchi pubblici, piazze, monumenti e Chiese.
Per di più abbiamo deciso di attivare un servizio di vigilanza privata dinamica armata sul territorio nelle ore notturne, in via sperimentale, finalizzato a tutelare il patrimonio pubblico dell’ente e scoraggiare i sempre più frequenti fenomeni di vandalismo e di abbandono incontrollato dei rifiuti.
A breve dunque saranno attive nuove telecamere in zone nevralgiche del nostro territorio il cui dettaglio sarà reso noto appena terminate le procedure amministrative in corso.
Uno dei punti del nostro programma amministrativo era quello di riqualificare e incrementare il sistema di videosorveglianza pubblico.
Vogliamo assicurare la massima sicurezza ai cittadini, azzerando episodi incresciosi, atti vandalici che generano situazioni di degrado urbano e che vanificano spesso il nostro grande impegno per il decoro urbano e per una Nereto più vivibile.
Abbiamo provveduto a inoltrare la Deliberazione, per opportuna conoscenza e per quanto di competenza, alla Prefettura di Teramo, al Comando Stazione Carabinieri di Nereto ed al Comando Tenenza Guardia di Finanza di Nereto.
Colgo l’occasione per ringraziare Prefetto e forze dell’ordine che si spendono per il territorio e non fanno mai mancare il loro irrinunciabile servizio e contributo per la legalità.
Sul servizio sperimentale di vigilanza privata armata mi preme precisare che tale iniziativa non è da intendersi quale pratica di coordinamento con le forze di polizia ma quale semplice prassi a maggior tutela del patrimonio pubblico e contro forme di degrado urbano, con la sola finalità di informativa contestuale alle forze dell’ordine di eventuali episodi riscontrati durante le ore notturne”.

Read Previous

Pineto, deve scontare oltre 5 anni e mezzo di carcere per droga e ricettazione: 30enne in manette

Read Next

Premi ai dipendenti Asl, la Uilfpl incalza la Regione Abruzzo