I lavoratori della PFC Spa (ramo d’azienda in affitto ex Giplast Group Spa in concordato) riuniti in assemblea lo scorso 13 luglio hanno discusso in merito a quanto emerso nel corso dell’incontro sindacale con la Direzione aziendale dell’11 luglio scorso.
I lavoratori hanno condiviso la posizione della delegazione sindacale volta ad esprimere assoluta contrarietà a qualunque piano industriale che preveda ipotesi di tagli occupazionali in assenza di interventi sull’impianti industriali volti ad un miglioramento dell’efficienza produttiva.
La segreteria FILCTEM CGIL e la RSA ritengono che non vi siano garanzie sufficienti su quanto annunciato dalla Direzione aziendale in merito ad ipotesi di prossime deliberazioni dei fondi istituzionali per il rifinanziamento dell’azienda e chiedono che venga fatta
chiarezza sul piano industriale.

I lavoratori della PFC rivendicano:
– un organigramma aziendale stabile, con figure ai vari livelli di responsabilità presenti in azienda, con chiara attribuzione di compiti e responsabilità;
– La definizione in tempi rapidi del piano di rifinanziamento dell’azienda per consentire la realizzazione di un piano di rilancio aziendale.

Pertanto i lavoratori della PFC riuniti in assemblea assumono le seguenti decisioni:
– Mantenimento dello stato di agitazione già proclamato con comunicato del 20 giugno
2019;
– Per senso di responsabilità assumono la decisione di non dare per il momento corso a forme di astensione dal lavoro;
– Verifica sulle deliberazione riguardanti il piano di rifinanziamento dell’azienda da compiere in tempi rapidi;
– Conferimento del mandato alla RSA e alla Segreteria FILCTEM di adottare iniziative sindacali di lotta in assenza di segnali concreti sulla realizzazione del piano di rilancio aziendale.
La Rappresentanza Sindacale e la Segreteria FILCTEM CGIL di Teramo, su mandato dei lavoratori, si attiveranno sin da subito per verificare la realizzazione del piano di rilancio aziendale e si riservano di adottare tutte le iniziative del caso sulla base degli sviluppi della
vertenza.