Caro pedaggi e Gran Sasso, affondo di Mariani e Pepe a Ministro Toninelli: “Solo promesse”

“La richiesta del consiglio straordinario sulle autostrade arriva dopo la vicenda della messa in sicurezza dell’acquifero del Gran Sasso su cui terremo alta la guardia come minoranza. Vogliamo risposte concrete su queste vicende dal governo regionale –ha affermato Sandro Mariani – sono molti i teramani che si chiedono se con aumenti del 20 per cento potranno ancora percorrere le autostrade regionali così come in molti mi chiedono se l’acqua che beviamo è sicura. Da Governo nazionale e regionale finora abbiamo ottenuto solo promesse e pochi fatti. Il Ministro Toninelli – ha ggiunto il capogruppo di Abruzzo In Comune – è venuto in Abruzzo a visitare piloni, pilastri e viadotti ma dopo un anno non si è fatto nulla per la sicurezza e gli aumenti dei pedaggi. Così come voglio ricordare che gli attuali parlamentari abruzzesi del M5S– ha concluso Mariani –  avevano promesso in campagna elettorale ai terremotati la restituzione del solo 40 per cento delle tasse, anche qui non si è fatto nulla. 

“Abbiamo dovuto purtroppo registrare la disattenzione del Ministro Toninelli sul tema delle autostrade e soprattutto nell’ascolto verso il comitato dei 108 sindaci. Dopo il sisma – ha affermato il consigliere Dino Pepe –  questo aumento tariffario rappresenta una sciagura da evitare soprattutto alle porte delle stagione turistica. Auspichiamo che il Presidente Sospiri convochi subito il Consiglio regionale straordinario – ha concluso l’esponente del Pd – e che il Ministro Toninelli, visto che non ha voluto ascoltare i sindaci, venga almeno ad ascoltare il Consiglio regionale abruzzese”.

Read Previous

Roseto intercetta 300.000 euro per la ristrutturazione della palazzina in via Pellico e 7.000 euro per servizi ai disabili

Read Next

Teramo, Jazz Cruise & Simona Molinari sabato a piazza Sant’Anna