Teramo, chiude la storica Locanda del Proconsole di Nicola Giansante

TERAMO – La Locanda del Proconsole, a Teramo, ha chiuso definitivamente i battenti da oggi.

La tradizione culinaria teramana perde un altro pezzo importante della propria storia e la chiusura di un ristorante simbolo del capoluogo non fa davvero bene all’immagine della città.

Il gestore, Nicola Giansante, dopo 40 anni trascorsi dietro ai fornelli, ha preso la drastica decisione con molta amarezza, ponderandola bene prima di abbassare la saracinesca.

La colpa? Non sarebbe della crisi che lui ha sempre saputo affrontare e combattere, ma delle pessime abitudini da parte di chi ha osato mettere in dubbio le qualità a tutto tondo dell’antico locale, di natura non culinaria.

Lo storico imprenditore teramano ha allora deciso di mollare via Veneto, non escludendo la possibilità di una prossima apertura cittadina, caratterizzata dalle stesse, identiche qualità e specialità. Lo ha dichiarato in un’intervista rilasciata a Super J.

Read Previous

Elezioni Comunali, Impegno Civico Tortoreto in appoggio al candidato sindaco Libera D’Amelio

Read Next

Pezzopane: obiettivo un Polo aquilano chimico farmaceutico. Presente Beatrice Lorenzin