San Nicolò, ennesimo incidente all’incrocio col semaforo spento. Corona: “Occorre rotatoria”

TERAMO – Ennesimo incidente stradale all’incrocio di San Nicolò a Tordino, quello semaforico, quello un tempo denominato incrocio del Mithos. Colpa, il più delle volte, del semaforo spento: puntualmente, infatti, quando si verifica il disservizio, complici tuttavia anche disattenzioni varie, arriva il sinistro stradale. Stamane l’ennessimo incidente, per fortuna non grave, anche se in passato in quell’incrocio si sono registrati, purtroppo, incidenti anche mortali. Puntualmente siamo costretti a scrivere di episodi di cronaca che si ripetono, perchè il semaforo non è funzionante. Da anni si continua a parlare di realizzare una rotatoria, che risolverebbe la problematica dell’impianto semaforico e del traffico veicolare ma daanni possiamo testimoniare che in tal senso nulla è stato fatto. Recentemente è stato il Comitato di Frazione locale a riportare l’attenzione sulla questione, rispolverando l’idea di una rotonda all’incrocio (assieme ad altre due da realizzare in via Colombo e nei pressi del bivio per il Cimitero) ma non si hanno notizie in tal senso. L’intersezione stradale vede tre proprietà diverse: Anas, Provincia e Comune. Proprio perchè c’è Anas di mezzo il consigliere Luca Corona torna ad attenzionare l’Amministrazione sulla necessità di realizzare una rotatoria, in un punto ad alta densità di traffico e di pericolosità. “So che stando andando avanti le interlocuzioni con Anas da parte della Giunta – spiega per quanto riguarda la realizzazione di due rotonde presso il bivio di Cavuccio ed il bivio per Frondarola. Vorrei chiedere contezza a tal proposito dell’incrocio di San Nicolò, e se c’è possibilità di chiedere un eventuale inserimento da parte di Anas. La situazione è drammatica e non va presa sotto gamba, visto l’elevato numero di incidenti che si verificano sul posto”.

 

Read Previous

90 alunni dell’Ic Isola-Colledara rappresentano l’Abruzzo nel progetto mondiale di didattica contro la malnutrizione

Read Next

Delegazione di Pineto alla Festa dell’Europa in programma in Ucraina