Domiciliari in Abruzzo per l’accoltellatore del figlio che dice: “Un po’ di rispetto per mio padre”

CASERTA – Il 33enne che nella notte tra venerdi’ e sabato scorso, durante una lite in famiglia, e’ stato accoltellato dal padre: “Chiedo solo una cosa se e’ possibile, un po’ di rispetto nei confronti di mio padre e della mia famiglia, poiche’ ne’ io e ne’ nessuno di voi ha il potere e il dovere di giudicare cio’ che e’ accaduto. I drammi familiari sono all’ordine del giorno, e soprattutto attenzione alla stampa poiche’ come ben sapete le notizie sono spesso confuse e poco veritiere“. Data la grave lesione al polmone, Capriati e’ stato sottoposto a un delicato intervento. Il padre ha trascorso due notti in carcere, e, dopo l’interrogatorio, il gip Orazio Rossi ha disposto per lui i domiciliari in Abruzzo – AGI –

Read Previous

Vaccinazione, Azzolina: “Daremo priorita’ al personale scolastico”

Read Next

Montorio, Eleonora Magno: diamo opportunità concrete e spazio reale ai giovani