ASCOLI – Nei confronti di un 36enne originario della provincia di Teramo, la Procura della Repubblica di Ascoli aveva emesso un ordine di carcerazione per una condanna per i reati di violenza sessuale e lesioni aggravate commessi nel giugno 2015 a Monteprandone.

Per questo l’uomo è stato arrestato dai carabinieri di Ascoli Piceno a Momsampolo del Tronto un 36enne, originario della Val Vibrata, risultato gravato dalla misura cautelare durante un controllo da parte dei militari della locale stazione.

Nel 2015, il 36enne conviveva con una donna di Monteprandone: in quel periodo abusò sessualmente di lei e la percosse fino a procurarle alcune lesioni.

Fatti per i quali è stato condannato a cinque anni e tre mesi di reclusione.

Ora è rinchiuso nel carcere ascolano di Marino del Tronto a disposizione dell’autorità giudiziaria.