Coronavirus, c’è voglia di sorridere e di risorgere assieme nel deserto che ci circonda

TERAMO – E’ deserta la città, sono deserti i pochi chilometri di strada nel tratto che porta a Teramo dalla vicina San Nicolò, come mai. C’è vitalità sui balconi o terrazzi di diversi condomini; paradossalmente dopo le precedenti festività pasquali, accompagnate dal maltempo, quella delle restrizioni è una gran bella giornata di sole, che ci spinge a guardare al futuro con un pizzico di entusiasmo in più, ripartendo proprio dal rispetto delle regole che non sono venute meno. La Pasqua del 2020, unica, resterà comunque tale, ma che bello poterla contrassegnare con lo stare in casa, nel rispetto del prossimo e del proprio io: c’è voglia di risorgere tutti assieme. Buona Pasqua, teramani!

Read Previous

VIDEO | Canzano, gli auguri pasquali del Sindaco: l’annuncio di due casi positivi e il pensiero speciale a chi ha perso i propri cari

Read Next

Coronavirus, D’Alfonso scrive a Conte su situazione Castiglione Messer Raimondo: bisogna arrestare “processo di morte”