PESCARA – Il batterio Clostridium perfringens, riscontrato ieri nella Sorgente Vitella d’Oro di Farindola (Pescara), è assente nelle analisi disposte da Arta Abruzzo dopo la clorazione delle acque effettuata dall’Aca, l’azienda consortile dell’acqua.

Lo fa sapere all’ANSA il direttore dell’Arta Maurizio Dionisio.

Ieri il superamento dei valori aveva interessato decine di migliaia i cittadini coinvolti; oltre 20mila utenze nelle località del territorio pescarese con conseguente divieto di potabilità.

Si attendono ora le disposizioni dell’Aca – ANSA –