Fina a Marsilio: “Sui fondi masterplan l’incapacità è evidente”

PESCARA – “Il Presidente Marsilio non sa che negli Stati Uniti e in molti altri luoghi l’asino è orgogliosamente il simbolo dei democratici, per l’umiltà, il coraggio e la forza che rappresenta”: lo dice il segretario del Pd Abruzzo Michele Fina in riferimento alle ultime dichiarazioni del Presidente della Giunta regionale.

Per Fina Marsilio inoltre “ovviamente non sa nemmeno quanto l’asino sia stato importante e prezioso per la civiltà contadina abruzzese. Quindi ‘asino’ per noi non è un insulto, come lo sarebbe ‘ignorante’. Perché solo gli ignoranti possono non vedere o mistificare quello che sta succedendo sui fondi masterplan: la rimodulazione non era obbligatoria, è una scelta che manifesta un’incapacità, quella di cantierare interventi che in passato erano persino stati definiti inesistenti”.

Fina conclude ricordando l’incontro con il viceministro dell’Interno Matteo Mauri, in programma domani mercoledì 12 agosto alle 18, in diretta Facebook sulla pagina del Pd Abruzzo: “Sarà utile per fare il punto sui rapporti col Governo in modo serio. Non certo per fare come fa Marsilio che barcolla tra l’opposizione a fini politici e il vantarsi di cose che fa il Governo per il nostro territorio. Sarà anche l’occasione per parlare della migliore gestione del fenomeno migratorio, oltre ogni propaganda e stupido razzismo”.

Read Previous

Alba Adriatica, comitato anti erosione: i promotori ringraziano la cittadinanza

Read Next

‘Ndrangheta, “Rinascita Scott”: udienza gup l’11 settembre a Rebibbia