Sant’Omero, gli asfalti di via Roma accendono la polemica: all’opposizione non piace l’ironia dell’amministrazione Luzii

SANT’OMERO –  L’estensore dell’articolo di Sant’Omero che Vogliamo è molto simpatico e la sua sottilissima ironia ci fa sorridere, afferma lui stesso di “scherzare”; già, perché è sicuramente uno scherzo affermare che il velo di materia nera bituminosa steso dalla Provincia, è frutto “… di una politica, la nostra, mai aggressiva, collaborativa con tutti gli Enti” (alla voce collaborazioni, chiedere – per esempio – alla SUP della Provincia sulla variante SVAL; alla voce “mai aggressiva” chiedere a chiunque abbia mostrato dubbi, abbia sollevato eccezioni o abbia semplicemente fatto parte dell’amministrazione Pompizi, senza citare il tono usato nei confronti di un consigliere comunale in questo stesso articolo).
E’ sicuramente uno scherzo affermare che bisogna “ringraziare” – a meno di essere tacciati di “incapacità a farlo” – ciò che è da sempre e resta un adempimento casomai obbligatorio e dovuto, sotto la voce “manutenzione ordinaria e straordinaria della viabilità” e “tutela della sicurezza stradale”, non un gentile regalo di chicchessia. È sicuramente uno scherzo essere da mesi senza Segretario Comunale, così come è molto ironico pubblicare sull’albo pretorio quello che si vuole. E’ sicuramente uno scherzo urlare alla denigrazione tutte le volte che si fa una critica (alla voce “politica mai aggressiva”). E’ sicuramente uno scherzo il voler disconoscere il Codice della Strada, nella sovrana incoscienza che comunque “non succederà mai niente”. Ah, già, l’ironia… Si è dotati di molta ironia quando, non più tardi di qualche giorno fa si sbandierava la parolina magica (probabilmente di contenuto ignoto) “programmazione”. Pensa che ironia… hanno programmato così tanto da non avere avuto il tempo di predisporre una idonea segnaletica!! Ma sì, scherziamo!! Come è scherzoso e ironico l’affare dei pulmini, le strade ridotte a colabrodo (sulle quali si faceva tanta ironia nel 2014), la variante SVAL approvata e poi ritirata perché illegittima (ma è uno scherzo!!, figurati se era una cosa seria!!), ecc…; così come è sicuramente carica di ironia la presenza in amministrazione di un dirigente della CGIL (quindi di un sindacato che dovrebbe tutelare i lavoratori), che si trova in mezzo a una vertenza di tutti i dipendenti che non hanno ancora ricevuto le indennità da quattro anni e si trovano a dover fare ricorso per ottenere quanto finora negato. Ma sì, scherziamo!!! Questo modo sprezzante di rispondere alle critiche, peraltro formulate senza offendere nessuno ma nel pieno rispetto del ruolo di opposizione, non fa onore a chi lo utilizza, men che meno a chi scrive certe cose. Probabilmente è ancora uno scherzo valutare ciò che è e deve essere una attività istituzionale dovuta (la manutenzione stradale e la sicurezza della circolazione). Questa è la vostra ironia. E ora continuate pure con la vostra “politica mai aggressiva” e soprattutto collaborativa, come dimostrano le nostre richieste di atti che ancora restano lettera morta da diversi mesi. P.S. – Il motto “A lo parlare agi mesura”, citato ovviamente a sproposito, non può essere il motto di “tutti noi”. Andate a studiare e ne troverete il vero significato. L’uso secondo le vostre intenzioni è un ossimoro che vi si ritorce contro. Ma anche questo è uno scherzo, l’ironia non vi manca!!

 

Sant’Omero Futura

Read Previous

Calcio D, il S.N. Notaresco annuncia l’acquisto del portiere Klejvis Shiba

Read Next

Calcio, play-off Lega Pro: dalle semifinali tempi supplementari ed eventuali calci di rigore