TERAMO – Nove giovani artisti provenienti da Romania, Slovenia e Spagna dal 6 e fino al 13 luglio 2019 sono nella Valle delle Abbazie nell’ambito della seconda Settimana italiana del Patrimonio Culturale (Refresh Heritage Week – RHW) rientrante nel progetto ‘Refresh’, co-finanziato dall’Unione Europea nel programma Europa Creativa–Avviso Progetti di Cooperazione nell’anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018. I giovani artisti europei sono impegnati in progetti artistico/culturali per “rinfrescare” il patrimonio materiale e immateriale dei luoghi stessi. Il progetto, che punta a far fruire del patrimonio culturale in maniera diversa e a favorire la mobilità transnazionale di giovani artisti accrescendo così il senso di appartenenza allo spazio comune europeo, è stato presentato questa mattina a Teramo, nella Sala Giunta della Provincia, dai curatori e dai ragazzi partecipanti. Tra i partner del progetto l’Associazione di Sviluppo Locale ITACA con sede a Cellino Attanasio. Le altre realtà coinvolte sono: l’Associazione delle città storiche di Slovenia, Škofja Loka, in Slovenia (capofila del progetto), il Moldova National Museum Complex Iasi, Iasi, in Romania e la Fundacion Universitaria San Antonio, Murcia, in Spagna. Partner locali sono i Comuni della Valle delle Abbazie del medio Vomano: Basciano, Canzano, Cellino Attanasio, Cermignano, Notaresco e Penna Sant’Andrea, amministrazioni che hanno contribuito economicamente alle attività del progetto. Il progetto complessivo è caratterizzato da otto Settimane del Patrimonio Culturale, due in ogni Paese partecipante: quattro già realizzate nel 2018 e quattro previste nel 2019. La RHW italiana si avvale della direzione artistica del M° Carlo Michini. Tra i presenti in conferenza stampa la sindaca di Canzano, Maria Marsili; il sindaco di Penna Sant’Andrea, Severino SerraniLuciano Di Giovannantonio e Simonetta Amoroso di Itaca, Carlo Michini e Francesco Sbraccia che si occupano della parte artistica.

        Fino al 13 luglio i centri storici e i siti di interesse culturale del territorio della Valle delle Abbazie sono la fonte di ispirazione per i 9 giovani artisti internazionali che – guidati da preparati tutor – stanno lavorando in uno scambio continuo di esperienze e metodi. I ragazzi sinora hanno assistito a concerti (dell’Antonio Onorato Quartet), partecipato a workshop (come quello dal titolo “Etimologia” a cura del cantautore e musicista teramano Francesco Sbraccia) e a laboratori teatrali a cura di Rogo Teatro. Ieri hanno preso parte a un torneo di scacchi a cura dell’Asd Le torri del Vomano nei Torrioni del belvedere di Cellino Attanasio e in serata hanno assistito al concerto di Michele Di Toro “Unlimited, inside the heart”. Stasera parteciperanno al concerto del duo Andrea Rucli e Joachim Palomares Hola Espana” nella sede della Riserva di Castel Cerreto a Penna Sant’Andrea, aperto a tutti. Domani, venerdì 12 luglio alle 21,30, ci sarà la rappresentazione teatrale “Babil” a cura di Rogo Teatro nel Palazzo de Sterlich e belvedere di Cermignano. Sabato 13, in occasione dell’ultima giornata della RHW, dalle 16,30 alle 18, ci saranno le prove e il check-sound di “Etimologia” con Francesco Sbraccia e i ragazzi della mobilità internazionale nello spazio esterno la Chiesa di Santa Maria a Portolungo, a Basciano, il relativo spettacolo, chiamato “Sunset – Final concert”, ci sarà dalle 20. Tutti i concerti e la rappresentazione teatrale sono aperti al pubblico e sono gratuiti.

Il progetto, coordinato da Simonetta Amoroso, promuove in particolare la mobilità internazionale degli artisti per questo, 48 giovani artisti (9 italiani) quest’anno stanno avendo la possibilità di viaggiare e lavorare per una settimana alla creazione di nuovi prodotti artistici capaci di “rinfrescare” il patrimonio culturale. Al termine, gli studenti, i residenti e gli artisti stessi saranno invitati a creare un video in relazione alla RHW o al patrimonio culturale e agli eventi correlati. Il progetto Refresh, inoltre, prevede un contest video e un contest fotografico a cui tutti (artisti e non) possono partecipare inviando le loro foto o il loro video dedicati al patrimonio culturale (preferibilmente ambientati nella Valle delle Abbazie). I vincitori riceveranno premi economici spendibili in materiale video fotografico.  Nel 2019 si sono già tenute le RHW in Romania e Slovenia. La quarta e ultima RHW si terrà a Murcia in Spagna a fine novembre con ballerini, fotografi e pittori.