Torre Cerrano, incontro con i Sindaci dei comuni insigniti della Bandiera Blu 2019

PINETO –  Si è tenuto nella Torre di Cerrano a Pineto un incontro tra gli otto sindaci e amministratori della costa abruzzese insigniti nell’anno in corso della Bandiera Blu, ovvero Tortoreto, Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Pineto, Silvi, san Salvo, Fossacesia e Vasto. Hanno partecipato, tra gli altri, l’Assessore regionale al Turismo Mauro Febbo, il dirigente Francesco Di Filippo, il presidente e il Vice presidente dell’AMP Torre di Cerrano, rispettivamente Leone Cantarini e Fabiano Aretusi, e alcuni operatori culturali. L’incontro, che fa seguito al primo tavolo di lavoro che si è tenuto a San Salvo su iniziativa della sindaca Tiziana Magnacca, è stato organizzato per ragionare sulle opportunità da cogliere e le azioni da portare avanti, in sinergia con la Regione Abruzzo, al fine di accrescere, grazie alle Bandiere Blu, l’appeal turistico della regione.

Dal rinnovo di iniziative significative ed efficaci quali la sistemazione di cartelli promozionali nelle autostrade, fino alla partecipazione a fiere di settore come la Borsa Internazionale del Turismo di Milano, sono state affrontate e valutate altre ipotesi e strade percorribili in sinergia con la Regione per arrivare a un percorso di qualità dei territori interessati facendo rete tra i comuni. E’ stata ribadita, tra le altre cose, l’esigenza di riattivare il tavolo tecnico che era stato istituito qualche anno fa con tutti gli enti e gli attori interessati alle analisi che vengono effettuate in vista dell’assegnazione o riconferma della Bandiera Blu. Si è parlato anche di un evento unico da organizzare lungo la costa per festeggiare la Bandiera Blu come richiesto anche dalla FEE. E’ stata sollevata anche l’esigenza di migliorare i collegamenti delle varie località costiere con l’aeroporto d’Abruzzo per aumentare la presenza turistica. Dal confronto tra gli amministratori è emersa altresì la proposta di creare non un brand unico della costa abruzzese, ritenuto da molti inefficace, bensì di avviare un percorso di qualità trasversale della Regione Abruzzo che certifichi la qualità della vita, l’attenzione verso l’ambiente e il benessere delle località più virtuose. Tale percorso si affiancherebbe in maniera complementare al brand Abruzzo e ai vari sottoprodotti turistici, compreso quello della costa teramana. A margine dell’incontro, ai sindaci e agli amministratori presenti è stata illustrata l’esperienza del “Cammino dell’Adriatico” portata avanti dall’Associazione Paliurus. Un progetto, che sta nascendo dal basso, che mira a valorizzare il patrimonio storico e culturale dei centri della costa adriatica abruzzese in chiave turistica attraverso un percorso lento di esplorazione del territorio, alla scoperta dei suoi tratti identitari e peculiari.

Il Sindaco di Pineto, Robert Verrocchio, in qualità di amministratore ospitante l’incontro, ha anche posto l’attenzione sulla questione erosione, rimarcando l’importanza di lavorare celermente anche alla risoluzione di questa problematica al fine di poter per essere pronti per la prossima stagione estiva.

Read Previous

Sandro Galantini a Napoli per illustrare la storia dell’omeopatia abruzzese

Read Next

Teramo, totem su ‘Nati per Leggere’ nel reparto di Pediatria dell’Ospedale | FOTO