Roseto, il Coro Polifonico “Ars Vocalis” vince il Premio “Rosetano dell’anno”

ROSETO – Siamo ormai al conto alla rovescia per la cena di beneficenza di fine anno che si terrà venerdì 13 dicembre alle ore 20:00, presso l’Hotel Bellavista. “Siamo veramente a buon punto e in quest’ultima settimana stiamo raccogliendo le ultime adesioni – spiega Liliana Di Tecco, una delle organizzatrici e anima dell’evento – di chi ancora non ha avuto tempo per dare la propria disponibilità. Siamo contenti anche del messaggio di solidarietà che abbiamo lanciato, tant’è che anche altre associazioni hanno offerto la loro disponibilità”. L’organizzazione è curata da: Chorus, Istituto d’Istruzione Vincenzo Moretti, le associazioni Abruzzo Amore, Dimensione Volontario, Cerchi Concentrici Promotor e Asd Pattinaggio Roseto. Il ricavato andrà all’Associazione Dalla Mia Parte, al Banco Alimentare Roseto e all’Istituto Moretti Roseto – Progetti per la scuola del futuro. Ecco perché, sottolineano gli organizzatori, è importante dare il proprio apporto. Sotto le festività natalizie, un gesto di partecipazione attiva rappresenta un atto di bontà che tutti noi ci sentiamo di fare con più trasporto.
Intanto per tanti giorni è continuato la girandola dei nomi per il premio “Rosetano dell’anno 2019”. A chi andrà l’ambito riconoscimento? L’attestato di stima di un’intera comunità andrà al Coro Polifonico Ars Vocalis., nato nel 2012 e che proprio in questi giorni ha festeggiato i cento concerti. Pure quest’anno, oltre alla targa, ci sarà un’opera artistica di grande pregio e valore offerta dal maestro Bruno Zenobio.

Read Previous

Infrastrutture ed edilizia, anche Cianciotta tra gli esperti al tavolo nazionale del Ministro Putuanelli

Read Next

VIDEO | Marcia per Liliana Segre, anche D’Alberto a Milano assieme ai 600 Sindaci