Calcio D, il SN Notaresco è capolista solitaria ed espugna anche Matelica (1-2) con Sansovini e Romano: adesso sono 10!

Giornata memorabile per la capolista S.N. Notaresco, che ottiene una strabiliante decima vittoria consecutiva, conquistando la vetta solitaria della classifica dopo il pari casalingo di ieri della Recanatese contro il Pineto (1-1). Oggi è stata espugnata Matelica (1-2) con Sansovini al sesto centro stagionale e Romano, al quinto. Stavolta si tratta di un successo che lascia davvero tutti a bocca aperta, perché se é vero che i rossoblù avevano già incantato l’intero girone, è altrettanto vero che la trasferta odierna era davvero temibile e che, forse, in tanti, avevano creduto e pensato che si potesse interrompere proprio sul campo dei marchigiani l’incredibile striscia di vittorie. Non era, e non è, invece, finita: sono 10, per adesso. Da ricordare, peraltro, che il S.N. Notaresco, in questa fase così tanto esaltante, ha subito la miseria di sette reti, sinonimo di compattezza assoluta di squadra e di una fase difensiva che funziona davvero, come meglio non potrebbe! Ancora complimenti ai notareschini, che pare davvero non abbiano più limiti! Tra le abruzzesi vittoria e 4 goals per la Vastese (a zero) contro il Tolentino ed exploit esterno molto importante per l’Avezzano, che batte 2-0 il P.S. Elpidio con le reti di Magri e di Gaeta. E’ in quasi caduta libera il Chieti, che perde 0-2 contro il Fiuggi ed apre spiragli ad una crisi tecnica dalla quale, uscire, non sembra essere cosa semplicissima. Al “Fadini”, assenze importanti a parte in casa giuliese, non può soddisfare il pari a reti bianche del Real Giulianova contro la Sangiustese. Da considerare quasi una sconfitta il pari a Cattolica (1-1) del Campobasso, per larghissimi tratti in vantaggio. Chiudono la giornate le vittorie casalinghe dell’Agnonese (2-1) sulla Jesina e del Montegiorgio (2-0) sul Vastogirardi.

Read Previous

BED AND BREAKFAST IN ABRUZZO: NON SI MANDANO AL BAR GLI OSPITI A FARE COLAZIONE. NO AI VOUCHER E NO HACCP PER I B&B

Read Next

Calcio C, brutto passo indietro del Teramo che le busca dal Picerno (3-1)