Roseto, wi-fi: con integrazione del progetto europeo Wifi4Eu e regionale Free Adriatica, garantita anche la videosorveglianza

ROSETO DEGLI ABRUZZI – La prossima settimana verranno ultimati i lavori con i quali si è dato seguito al progetto “Wifi4Eu” per realizzare una rete wifi gratuita negli spazi comunali del Comune di Roseto. La convenzione, che ha previsto un finanziamento corrispondente di 15 mila euro, è stata a gennaio 2019 e da lunedì si avvia alla conclusione della fase attuativa con l’istallazione di hot spot per dare copertura wi.fi alle postazioni di Piazza del Comune, Piazza della Libertà, Largo Salvo D’Acquisto, Montepagano, Cologna Paese e Cologna spiaggia in piazza Re di Puglia.

Oltre alle postazioni pubbliche, ci saranno anche degli hot spot interni alle strutture comunali ovvero nella Biblioteca, in Sala Giunta e in aula consiliare del Comune, nel salone della Villa Comunale (da installare quando si completerà la ristrutturazione), e al Museo di Montepagano.

«Ringrazio l’Ufficio Ced nella persona di Alberto Matricciani che ha seguito da vicino l’iter per arrivare a questo importante traguardo – dichiara il sindaco Di Girolamo – Con questa iniziativa intendiamo offrire un servizio in più a cittadini e turisti e mettiamo un tassello ulteriore per rendere Roseto una città al passi con i tempi. Dotare i salotti cittadini di una rete Wi-Fi significa agire concretamente sulla strada dell’innovazione e dei diritti del cittadino e sul futuro dei nostri giovani nonché offrire servizi a tutto il sistema produttivo”. Nella fornitura, attiva h24,è prevista la connessione a internet delle rete Wifi per 36 mesi rinnovabile. Su ogni punto Hotspot ci sarà un cartello informativo che spiegherà modalità di autenticazione alla rete e di accesso per gli utenti.

Oltre all’istallazione di questi punti, il Comune sta valutando di estendere il WiFi su tutto il lungomare sfruttando il progetto regionale del WI-FI Free Adriatica in modo da collegarlo al progetto europeo per dare una copertura pressoché totale del territorio comunale.

“Peraltro – conclude il sindaco – restituendo la connettività sul lungomare, si potrà facilmente integrare l’attuale sistema di videosorveglianza predisponendo delle telecamere sul lungomare. Ho affidato le analisi tecniche al nostro coordinatore del Ced Alberto Matricciani per dotare il territorio rosetano di una enorme copertura di connettività pubblica e allo stesso tempo la possibilità di garantire più sicurezza e controllo del territorio con l’ampliamento del servizio di videosorveglianza già esistente”.

Read Previous

Ruzzo, domani assemblea dei Sindaci del comprensorio

Read Next

Giulianova, Piccola Opera Charitas: grazie alla convezione Asl apre la struttura RSA di Villa Volpe. Potrà ospitare 20 pazienti