PESCARA – Le Segreterie regionali di FP CGIL Abruzzo Molise, CISL FP Abruzzo Molise e UIL FPL Abruzzo dopo numerose istanze e sollecitazioni con cui hanno ripetutamente chiesto di aprire il confronto con la Regione Abruzzo sui temi legati all’emergenza COVID-19 ed i riflessi sul personale sanitario abruzzese, sono state finalmente convocate dall’Assessore Veri? per martedi? 14 aprile.

I Segretari Puglielli, Traniello e De Angelis lo scorso 7 aprile per ultimo, alla luce della decisione unilaterale della Regione Abruzzo di disporre una indennita? aggiuntiva per il personale sanitario, impegnato nell’emergenza in atto, di 4,13 euro giornaliere, hanno trasmesso una richiesta unitaria per, cosi? come previsto dal contratto, di attivare il confronto sulla materia e di prevedere l’aumento delle risorse aggiuntive oltre ad altri criteri come ad esempio gia? fatto con gli accordi sottoscritti dalla Regione Toscana ed Emilia Romagna e le Organizzazioni sindacali.

Siamo lieti di questa recuperata sensibilita? e speriamo che possa essere il primo passo di una proficua interlocuzione che partendo prioritariamente dal salario aggiuntivo avvii un confronto costruttivo sui tanti temi da affrontare quali la sicurezza, la mobilita? del personale, il tema delle assunzioni e molto altro. Confermeremo la richiesta di costituire anche in Abruzzo il comitato recentemente instituito dal Protocollo nazionale sulla sicurezza di tutto personale sanitario alla luce dell’Emergenza COVID 19.

I Segretari chiosano ringraziando tutte le lavoratrici ed i lavoratori della sanita? abruzzese che in questo periodo hanno e continuano a garantire, in condizioni di estrema difficolta?, le attivita? di cura ed assistenza non tralasciando pero? una costante interlocuzione con le organizzazioni sindacali di categoria che e? stata di stimolo e guida per la nostra azione.
E nel prendere atto che oggi anche autorevoli esponenti della politica abruzzese auspicano tangibili forme di gratificazione per il quotidiano, eccellente, pregevole operato e spirito di sacrificio degli operatori sanitari tutti, assicurano che siamo e saremo sempre al loro fianco continuando ad esigere per loro il rispetto ed il giusto riconoscimento, di salario e diritti, che meritano.