TERAMO, DOMANI CONCERTO IN OSPEDALE PER RASSEGNA ‘BRAGA PER IL SOCIALE’

TERAMO – Tornano domani, sabato 10 novembre, gli appuntamenti con la seconda edizione della Rassegna di Concerti ‘Braga per il Sociale’, che vedrà protagonisti studenti e docenti del Conservatorio Statale di Musica ‘G.Braga’ di Teramo. L’iniziativa prenderà il via alle 17, nel reparto di Psichiatria dell’Ospedale civile ‘Mazzini’, e i riflettori si accenderanno sulla chitarra del Maestro Giovanni Seneca, con la direzione artistica del vicedirettore del ‘Braga’ Tatjana Vratonjic.

“La rassegna – ha ricordato il Direttore Federico Paci – si inserisce all’interno del ricchissimo Cartellone di appuntamenti predisposto per celebrare i 123 anni della Fondazione del ‘Braga’. Ci siamo adoperati per quella che riteniamo essere anche la mission del ‘Braga’, ossia portare la cultura, l’arte, la musica non solo tra le persone che già amano tali elementi, ma soprattutto avvicinare chi ha più bisogno di essere aiutato, perché magari sta attraversando un momento di malattia, un periodo di detenzione per un errore o anche a quei ragazzi che, loro malgrado, stanno trascorrendo un periodo lontano dalle proprie famiglie d’origine. Per questa ragione abbiamo deciso di ripetere l’esperienza del ‘Braga per il Sociale’ che lo scorso anno ha avuto un enorme successo sul territorio, e che si è concluso con un grande concerto-evento al Teatro comunale. La seconda edizione è stata ulteriormente arricchita, entrando per la prima volta in una Casa Famiglia, dunque un campo particolarmente delicato e difficile, sempre con la voglia di fare e con quell’onestà intellettuale che ci caratterizzano”. “La prima edizione del ‘Braga per il Sociale’, nel 2017, è stata una scommessa vinta – ha sottolineato il vicedirettore Vratonjic -. Lo scorso anno abbiamo lavorato in ospedale, nelle carceri, e abbiamo aperto una collaborazione con l’Associazione ‘MondoNuovo’, che opera nel recupero dei tossicodipendenti, alla quale è andato, peraltro, il ricavato della serata concerto di novembre scorso. E, verificata la grande sensibilità manifestata dal territorio nei confronti dell’iniziativa, abbiamo deciso di proporre la seconda edizione che ci ha già portato con quattro appuntamenti nel reparto di Pediatria dell’Ospedale ‘Mazzini’. Parliamo di eventi che sicuramente rappresentano una vetrina aperta sulla città per il nostro Conservatorio, ma che comunque mettono in evidenza il cuore e la passione di chi lavora quasi ogni giorno in luoghi difficili, dove cerchiamo di alleviare il disagio, la sofferenza, anche la paura, attraverso la musica e il suo messaggio. ‘Braga per il Sociale’ all’interno del carcere è portato avanti dai docenti del nostro Dipartimento di Jazz che, allo stesso modo, tengono delle vere lezioni ai detenuti più interessati e sensibili, effettuano con loro le prove e poi sono i detenuti stessi i protagonisti dei successivi concerti all’interno della casa di detenzione, e lo scorso anno siamo anche riusciti a effettuare un concerto all’esterno portando gli stessi detenuti. Il progetto all’interno di Casa ‘Madre Ester’ è invece curato – ha aggiunto il vicedirettore Vratonjic – da un ex studente del Conservatorio ‘Braga’, il musicista Andrea Di Sabatino che ha trovato la chiave giusta per coinvolgere ragazzi di età diversa, e l’obiettivo per il prossimo anno è quello di esportare l’iniziativa anche in altre Case Famiglia per soli adolescenti. Il nostro ringraziamento va ai medici e a tutto il personale che hanno collaborato per consentire lo svolgimento dell’evento, quindi ai primari di Oncologia, Psichiatria, l’Hospice e Pediatria, oltre che al Direttore Sanitario del ‘Mazzini’, quindi al Direttore e alla Coordinatrice degli educatori del Castrogno, e infine a Suor Pina di Casa ‘Madre Ester’”.

Domani, sabato 10 novembre, alle 17 la musica del Conservatorio ‘Braga’ entrerà dunque nel Reparto di Psichiatria del ‘Mazzini’ con Giovanni Seneca alla chitarra che eseguirà brani originali. Giovanni Seneca consegue il diploma al conservatorio Gioacchino Rossini di Pesaro con il massimo dei voti e la lode.; dopo sei anni vissuti in Francia a Parigi, dove si è specializzato all’Ecole Normale de Musique e al conservatorio Ravel, ha realizzato produzioni in vari ambiti scrivendo e interpretando canzoni, brani solistici, cameristici e orchestrali. Ha inoltre composto musica per il cinema e il teatro. Si è esibito nelle maggiori città e teatri italiani come anche a Parigi, Berlino, New York, Philadelphia, Tel Aviv, Sarajevo, Belgrado, Zagabria, Istanbul, Smirne, Durazzo, Hammamet, Alexandria, il Cairo. Nell’aprile 2009 e’ stato protagonista in trio assieme a due musicisti neozelandesi di una tournée di 12 concerti nelle maggiori città della Nuova Zelanda, con un programma comprendente composizioni originali di Seneca e di autori neozelandesi. E’ stato ospite solista nelle stagioni di molte orchestre, tra cui Orchestra Sinfonica della Rai di Roma, Orchestre des Concerts Lamoreux di Parigi, Orchestre Symphonique Français di Parigi, Orchestre Philarmonique di Cannes in Costa Azzurra, Orchestra Filarmonica Marchigiana. In ambito teatrale ha scritto musiche per spettacoli con attori come Valeria Moriconi, Neri Marcorè, David Riondino, Maddalena Crippa, Lunetta Savino, Moni Ovadia, Dario Vergassola. Ennio Morricone ha composto per lui e gli ha dedicato un concerto per chitarra e orchestra eseguito in prima assoluta a Parigi alla Salle Gaveau e inciso su cd con l’Orchestra Nazionale dell’Accademia di Santa Cecilia di Roma. Seneca è docente di chitarra di prima fascia nei conservatori di Stato e negli Istituti Superiori di Studi musicali dal 1998 e di ruolo dal 2001. Dal 2015 è docente nel Conservatorio Statale di Musica ‘Braga’ di Teramo. Attivo come operatore culturale, è il direttore artistico dell’associazione Adriatico Mediterraneo che organizza dal 2007 eventi culturali e di cooperazione sia in Italia che in diversi paesi del bacino Mediterraneo.

Read Previous

“SAN MARTINO, ARTE E VINO”: MOSTRA DI PITTURA E POESIA IN VIALE CRUCIOLI A TERAMO

Read Next

ALBA ADRIATICA, SABATO 10 NOVEMBRE CASAPOUND ORGANIZZA CONFERENZA SU TERRITORIO ED ECONOMIA LOCALE