Crognaleto, inaugurato il nuovo mezzo del MoTe: raggiunti gli obiettivi per raccolta differenziata

Crognaleto – La necessità di politiche mirate alla salvaguardia dell’ambiente è sempre stata una priorità nella gestione amministrativa del Comune di Crognaleto: un territorio ricco di natura e di bellezze paesaggistiche che devono assolutamente essere salvaguardate. Molto si è investito sulla raccolta differenziata. Inizialmente impostata sulla base di un sistema misto, con raccolta porta a porta dell’organico e dell’indifferenziato e campane per plastica, vetro e carta, si è passati, lo scorso novembre, al porta a porta “spinto”, ottenendo risultati inaspettati.

Grazie alla sinergia con la Ditta appaltatrice del servizio di raccolta, conferimento e smaltimento rifiuti che opera nel territorio, ovvero la società Montagne Teramane Ambiente Spa coordinata dall’amministratore delegato Ermanno Ruscitti, con la quale si è istaurato un rapporto di collaborazione produttivo ed efficace, è stato possibile raggiungere obiettivi audaci e immediati per il rispetto dell’ambiente e il bene del territorio, tanto che il Comune di Crognaleto è stato, per ben due volte, premiato come “Comune Riciclone”, avendo raggiunto la quota di raccolta differenziata pari a oltre il 70%.

Oggi, nella sede municipale, è stato presentato il nuovo mezzo, benedetto dal parroco Padre Claudio Paesani, che il Mo.Te. mette a disposizione per fronteggiare le necessità del vasto territorio comunale. Il sindaco Giuseppe D’Alonzo, soddisfatto, commenta: “Un obiettivo ambizioso quello della raccolta porta a porta, ma raggiunto soprattutto grazie alla collaborazione dei miei concittadini, che hanno compreso l’importanza della missione ed hanno saputo recepire l’impianto proposto. In stretta collaborazione con la società Mo.Te, abbiamo cercato di rendere tutto semplice: dalla distribuzione dei nuovi mastelli, alla fornitura dei sacchetti, nonché in termini di informazioni utili. Il tutto mantenendo i costi e migliorando il servizio offerto”.

Il primo cittadino prosegue: “Penso anche a delle isole ecologiche informatizzate in maniera che il contribuente possa essere premiato sulla propria raccolta differenziata. Oggi inauguriamo questo nuovo mezzo che la società Mo.Te mette a disposizione per il mio territorio, un gesto di attenzione e sensibilità, che rafforza il legame creatosi con Crognaleto. Una sinergia importante che ha portato la Società ad investire ulteriormente nel mio Comune con l’acquisto di un lotto nella realizzanda area artigianale, sita nella frazione di Nerito, per la rimessa e il deposito dei mezzi. È evidente che, quando c’è condivisione di buoni propositi e collaborazione tra le parti, i risultati si ottengono e non possono che essere ottimali!”

Read Previous

Giulianova, commissariato Fratelli d’Italia che adesso è nelle mani di Romolo Lanciotti

Read Next

Pineto, approvati aggiornamento piano emergenza ed estensione raccolta differenziata in zone rurali