Nereto, Don Aldo Bonaiuto incontrerà Martedì gli studenti del “Peano-Rosa”

NERETO – L’IISS “Peano-Rosa” di Nereto della Dirigente scolastica Maria Rosa Fracassa, continua a sviluppare il progetto “Vedo.Sento.Parlo. Azioni di Legalità”, un percorso formativo che ha il fine di consolidare negli studenti competenze e quindi comportamenti di cittadinanza attiva ispirati, tra gli altri, ai valori della responsabilità, partecipazione, solidarietà, uguaglianza.
Martedì 10 dicembre le classi quarte del Liceo e dell’ITE, alle ore 10.30, nell’Aula Magna “Bianca Micacchioni”, incontreranno Don Aldo Bonaiuto, antropologo e demonologo che segue le orme di Don Oreste Benzi all’interno della Comunità Papa Giovanni XXIII. Noto per la testimonianza su tv e giornali a favore degli ultimi e sui drammi dell’emarginazione, incontrerà i ragazzi della scuola superiore di
Nereto per affrontare il delicato tema della Tratta delle Donne, da lui ampiamente approfondito nella pubblicazione “Donne Crocifisse” (Rubbettino) con la prefazione di Papa Francesco. È proprio quest’ultimo, infatti, ad averlo nominato Missionario della Misericordia.
Gli studenti lo intervisteranno e insieme a lui cercheranno di capire cosa si cela dietro quel fenomeno terribile della tratta delle donne che l’Onu considera una delle più grandi e diffuse violazioni dei diritti umani e che Don Aldo Bonaiuto descrive come «schiavitù tenuta dai mercanti di carne umana».
All’incontro, oltre all’ospite d’eccezione, recentemente intervistato dal giornalista Gigi Marzullo su Rai 1 nel programma “Mezzanotte e dintorni”, interverranno la Dirigente scolastica Maria Rosa Fracassa, il Questore di Teramo Enrico De Simone, la Referente Legalità e curatrice del progetto Alessandra Angelucci, gli studenti della scuola.

Read Previous

Frontale su SS 150 a Leognano, feriti coppia di anziani e un giovane già coinvolto in incidente mortale a Montorio

Read Next

Mafia, Gaspare Mutolo cerca il perdono in un’intervista