Basket B, la Globo Giulianova corsara ad Ancona (65-69)

GIULIANOVA – Quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare… e la Globo lo ha fatto con merito, tornando da Ancona con due pesantissimi punti in tasca grazie al 65-69 con cui ha espugnato il PalaRossini. I giallorossi hanno disputato una prestazione oltremodo convincente contro un avversario che voleva fortemente conquistare una vittoria di fronte al pubblico di casa. La Globo ha avuto il merito di rimanere sempre in scia, non facendo scappare i padroni di casa, e quando ad inizio secondo quarto hanno provato a farlo, a rientrare prontamente in gara dal -10. Ma soprattutto ha avuto il cinismo e la lucidità di lasciar sfogare i dorici per poi piazzare la zampata finale negli ultimi 120″ di gara, a coronamento di un ultimo quarto chiuso sul 13-20. Ottima prova di tutto il collettivo giuliese con Cardellini Mvp della gara grazie ai 21 punti con 5 triple a segno ma tutti hanno portato il loro mattoncino alla causa. Gobbato con 10 punti a referto, Markus con un prestazione solida fatta da 9 punti e ben 12 rimbalzi, Piccone e Hidalgo con 18 punti in coppia. In casa Ancona non sono bastati i 21 punti di Rinaldi e i 15 di Baldoni in una serata dove Centanni è stato ben contenuto dalla difesa della Globo come dimostrato dai 9 punti a referto ma solo 0 su 8 dal campo.
Giulianova sceglieva di iniziare la gara con Cardellini, Hidalgo, Chiti, Gobbato e Fall mentre coach Rajola rispondeva con Ferri, Centanni, Gueye, Rinaldi e Baldoni.
Prima metà gara in sostanziale equilibrio quella disputata dalla due formazioni, anche se i padroni di casa si facevano preferire nelle fasi iniziali di entrambi i quarti di gioco approcciando meglio la gara (9-5 al 3′ e 29-19 al 12′). La Globo Giulianova dal canto suo era brava a non fare scappare la Luciana Mosconi (17-15 al 10′) nei primi dieci minuti di partita, e soprattutto a rientrare prepotentemente dal -10 di inizio secondo quarto, fino a chiudere la prima metà gara sotto solo di un punto (35-34 al 20). Tra i colori giallorossi sicuramente positivo il primo tempo disputato da Cardellini (8 punti), autore di 2 triple su 4 tentativi, e di Gobbato, al netto di qualche errore di troppo al tiro.
Al ritorno in campo dopo la pausa lunga Rinaldi faceva subito la voce grossa. Con due triple saliva a quota 18 punti personali portando i suoi sul 41-36, ma Giulianova era sempre sul pezzo e con Piccone, Gobbato e Hidalgo sugli scudi si manteneva costantemente a contatto con i dorici arrivando al 26’30 sul -1 (46-45). In casa Ancona se non era Rinaldi a far canestro ci pensava Baldoni a mettere punti sul tabellone. I suoi 12 punti a referto consentivano infatti ai padroni di casa di iniziare gli ultimi 10′ con un possesso pieno di vantaggio (52-49). La Globo Giulianova rimaneva comunque in scia anche grazie ad un Cardellini particolarmente ispirato (14 punti), che si faceva carico delle maggiori responsabilità offensive.
Come nel terzo periodo anche nel quarto Rinaldi, con una tripla, cercava di propiziare l’allungo decisivo (55-49). Giulianova però impiegava poco meno di 3′ per ritornare a -1 (57-56 al 33’40), per poi sorpassare, per la prima volta nel match, sul 57-58 grazie ad un canestro di Hidalgo, quando si era giunti praticamente a metà periodo di gioco. Si entrava negli ultimi 180″ con la Globo avanti di 2 lunghezze (59-61). Baldoni dalla lunetta faceva solo 1 su 2 (60-61) lasciando così un punto di vantaggio alla Globo con 2′ sul cronometro. Al 38’15 il vantaggio giallorosso aumentava a 4 punti grazie alla quarta tripla della serata del capitano Mattia Cardellini (60-64). Gueye rispondeva prontamente dall’arco (63-64) ma Cardellini non ne voleva sapere e bucava ancora una volta la retina dalla lunga distanza (63-67 al 38’40). Centanni dalla lunetta riduceva il passivo a due punti e si entrava negli ultimi 60″ sul 65-67. Dopo gli errori al tiro di Cardellini e Centanni, Gueye aveva in mano il tiro dell’overtime ma lo sbagliava. Markus catturava il suo dodicesimo rimbalzo della serata, subendo anche fallo e suggellando la sua ottima prestazione con un 2/2 dalla lunetta che chiudeva la partita (65-69), regalando alla Globo un’importantissima vittoria in trasferta che vale il decimo punto in classifica.

Luciana Mosconi Ancona – Globo Giulianova 65-69 (17-15, 18-19, 17-15, 13-20)


Luciana Mosconi Ancona: Niccolò Rinaldi 21 (2/4, 5/7), Lorenzo Baldoni 15 (5/5, 0/1), Marco Timperi 10 (5/7, 0/3), Simone Centanni 9 (0/2, 0/6), Ousmane Gueye 3 (0/4, 1/5), Iacopo Demarchi 3 (0/1, 1/2), Michele Ferri 2 (1/1, 0/5), Thomas Monina 2 (1/1, 0/0), Matteo Redolf 0 (0/0, 0/0), Alessandro Bolognini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 16 / 19 – Rimbalzi: 33 4 + 29 (Lorenzo Baldoni 10) – Assist: 18 (Simone Centanni, Michele Ferri 5)
Giulianova Basket 85: Mattia Cardellini 21 (0/2, 5/9), Enrico Gobbato 10 (1/2, 1/5), Nikola Markus 9 (3/5, 0/0), Hidalgo Quiroz 8 (4/9, 0/0), Fabrizio Piccone 8 (3/5, 0/4), Yande Fall 6 (2/4, 0/0), Raphael Chiti 5 (1/1, 1/3), Marcello Piccoli 2 (1/3, 0/3), Marco Cianella 0 (0/0, 0/0), Fabio Sebastianelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 26 – Rimbalzi: 34 7 + 27 (Nikola Markus 12) – Assist: 13 (Hidalgo Quiroz 6)

Read Previous

Sant’Omero, presentazione del XV Premio letterario “Giammario Sgattoni”

Read Next

Vuolsi così colà dove si puote